/ Attualità

Attualità | 03 febbraio 2023, 14:45

Bertone di Sant'Anna sul ponte dell'Olla: "L'ampliamento non mi interessa, serve un ponte nuovo" [VIDEO]

Stamattina un incontro in Prefettura, al quale ha presenziato l'imprenditore, assieme ai sindaci della valle. La prossima settimana ci saranno le verifiche sulla struttura, che comporteranno chiusure e traffico alternato. Anas progetta di ampliare il ponte, ma alla valle non basta

Il cavalier Bertone con il sindaco di Gaiola Paolo Bottero

Il cavalier Bertone con il sindaco di Gaiola Paolo Bottero

Ancora infrastrutture e ancora collegamenti, viabilità e opere mai iniziate e attese da anni in primo piano.

Stamattina, in Prefettura a Cuneo, si è svolto un incontro tecnico in merito alle chiusure previste sulla statale 21 del Colle della Maddalena, all'altezza del ponte dell'Olla, per consentire il monitoraggio del ponte stesso, in programma dal 21 al 26 febbraio (posticipati, dunque, in quanto inizialemente in programma dal 14 e il 19).

Sono infatti previsti dei geosondaggi e delle ispezioni profonde della struttura; non semplici prove di carico statico e dinamico, ma una valutazione dello stato di salute dell'opera, un ponte che risale a fine '800, non concepito per sopportare il passaggio di centinaia di tir al giorno, di cui la maggior parte diretta allo stabilimento dell'Acqua Sant'Anna.

I lavori saranno per lo più in orario notturno, ma saranno necessari momenti di chiusura e di circolazione alternata anche di giorno. Prove generali in vista di una chiusura che potrebbe essere di circa otto mesi, in quanto Anas ha previsto un ampliamento dell'infrastruttura di circa un metro. Non mancano le preoccupazioni del territorio: il ponte dell'Olla, un vero e proprio imbuto che dà accesso alla valle, ha due alternative decisamente non adatte ad assorbire il traffico dei tir: le provinciali 337 (la ex militare) e la 121, destra e sinistra Stura.

Su questo tema è intervenuto Alberto Bertone di Acqua Sant'Anna, anche lui al tavolo in Prefettura. Da parte sua un unico commento: "Non mi interessa l'ampliamento. Serve un ponte nuovo, adeguato alle esigenze della valle".

Un'idea condivisa anche dagli amministratori della valle, a cui abbiamo chiesto un commento.

Paolo Bottero, sindaco di Gaiola, territorio dove si trova il ponte dell'Olla

 

Adriano Bernardi, sindaco di Demonte, paese che da decenni attende la variante, un'arteria che liberi il centro dal passaggio dei tir, con ripercussioni sulla salute pubblica e sulla vita dei suoi abitanti.

 

Loris Emanuel, sindaco di Moiola e presidente Unione Montana Valle Stura

 

Barbara Simonelli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium