/ Attualità

Attualità | 25 febbraio 2023, 07:24

Conferita ieri la Targa di Merito della Repubblica Italiana agli alunni della 5^ A di Pocapaglia

Sergio Mattarella ha premiato al Quirinale le buone azioni collettive. A ritirare il premio per i compagni sono andati Nicolò e Alyssa, che hanno visitato il suo studio

Conferita ieri la Targa di Merito della Repubblica Italiana agli alunni della 5^ A di Pocapaglia

Non capita tutti i giorni ad un bambino di visitare il Quirinale, i suoi giardini, di vedere lo studio del presidente Mattarella e la sala da cui pronuncia il discorso di capodanno.

È successo ieri a Nicolò Alyssa, alunni della scuola primaria di Pocapaglia, che insieme alla loro maestra Cristina Cravero e ai loro genitori sono stati accolti dal Presidente della Repubblica nella cerimonia di consegna degli attestati di Alfiere della Repubblica e delle Targhe di Merito per Azioni Collettive.

Premiati dunque modelli positivi di cittadinanza, di grande senso sociale e solidarietà, com’è avvenuto durante i cinque anni frequentati da Nicolò, un bambino autistico, nella sua classe.

I notevoli miglioramenti del bambino sono merito anche dei suoi compagni e delle maestre, e la bella storia non poteva che finire incontrando la massima carica dello stato, il quale, com’è noto, è sempre molto affettuoso con i bambini e attento ai gesti meritevoli di umanità e di senso civico.

“La cerimonia è durata circa un’ora” – racconta Cristina Cravero“Siamo stati accolti da una signora gentilissima, che ci ha permesso di visitare alcune sale del Quirinale, compreso lo studio del Presidente e la sala dove pronuncia il discorso di fine anno. Nicolò si è comportato benissimo, accompagnato dalla sua amica Alyssa e si è molto divertito. È stata davvero una bella esperienza, per noi e per i bambini”.

Nicolò frequenta oggi la prima media, sempre a Pocapaglia, nel medesimo istituto comprensivo, cosicché gran parte dei suoi compagni di classe sono rimasti con lui.

“La continuità didattica è importante per questi bambini. - conclude la maestra - "La socializzazione è il primo passo e oggi abbiamo sentito tante belle storie e conosciuto la gioventù più bella, quella che fa ben sperare per il futuro del nostro paese”.

Silvano Bertaina

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium