/ Politica

Politica | 26 febbraio 2023, 22:40

Primarie Pd, nella Granda Schlein sbaraglia Bonaccini con un vantaggio di 2mila voti

Il dato conferma e amplifica il successo del primo turno della candidata sostenuta dalla deputata locale Chiara Gribaudo. Nel primo turno la differenza era stata di 14 punti percentuali, ora diventati 35

Elly Schlein, qui a Torino, con la deputata cuneese Chiara Gribaudo

Elly Schlein, qui a Torino, con la deputata cuneese Chiara Gribaudo

Dallo spoglio delle primarie “aperte” del Partito Democratico emerge netta – nel Cuneese come in buona parte del Paese – la vittoria di Elly Schlein su Stefano Bonaccini.

Quando lo scrutinio è arrivato all'80% dei voti il dato nazionale riferisce di Schlein al 53,8%, mentre Bonaccini è stacccato al 46,2%. Ancora più netta l'affermazione della 37enne deputata nella nostra provincia, dove ha vinto in tutti i 15 seggi ottenendo 3.862 voti (67,61%) contro i 1.850 (32,39%) di Bonaccini.
 
Anche nei circoli di Bra, Mondovì e Saluzzo, dove i tesserati al primo turno avevano scelto il presidente della Regione Emilia Romagna, nel secondo turno delle primarie aperte Schlein è andata a valanga.

Le percentuali più alte, come si evince dalla tabella allegata, ad Alba – Mussotto (83,82%), Alba 1 (73,57%), Dogliani (78%), Montà (76,19%), Carru’ (73,58%), Cuneo (72,54%), Fossano (71,63%),  

Ancora una volta a trainare la vittoria di Schlein in provincia di Cuneo i circoli dell’Albese, seguiti da quelli di Cuneo e Fossano.

Elly Schlein – lo ricordiamo - nel Cuneese era appoggiata da alcuni grandi elettori: la deputata Chiara Gribaudo, il consigliere regionale albese Maurizio Marello, la sindaca di Cuneo Patrizia Manassero, l’ex sindaco di Saluzzo ed ex consigliere regionale Paolo Allemano.

Il primo dato politico che emerge è la sconfitta del partito cosiddetto “degli amministratori” locali, con l’autorevole eccezione della sindaca di Cuneo, Manassero.

IL VOTO NEI QUINDICI SEGGI

Oltre 5.700 (esattamente 5.736) le preferenze complessivamente espresse in tutta la provincia, col capoluogo Cuneo a fare la parte del leone (1.275), seguito dai seggi dai due seggi di Alba (956), da Bra (716), Saluzzo (564), Mondovì (490), Savigliano (475) e Fossano (358). Poi Caraglio (263), Beinette (212), Racconigi (142), Dogliani (91), Ceresole d’Alba (77), Carrù (54) e Montà (63). Diciannove le schede bianche, 5 le nulle.

Elly Schlein ha raccolto oltre i due terzi dei voti, 3.862 per una media percentuale del 67,61% e i migliori risultati ad Alba (75,52 in corso Europa, 83,82% al Mussotto), Cuneo (72,54%) e Fossano (71,63%).

Battuto in tutti i quindici seggi, il governatore emiliano Stefano Bonaccini si è invece fermato a 1.850 preferenze e al 32,39% di media, coi risultati migliori – sempre guardando ai principali centri – a Bra (43,74%), Mondovì (40,25%) e Saluzzo (37,77).

 

 

GpT

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium