/ Attualità

Attualità | 01 marzo 2023, 07:04

Disco d'oro per il monregalese Matteo Bruno, in arte "La Luna Nera"

Il producer, classe 1993, festeggia il risultato con il Groove Eater Studio di Niella Tanaro. Ha ottenuto il riconoscimento FIMI con il brano "Cali"

Matteo Bruno

Matteo Bruno

Primo Disco d’Oro per il producer monregalese Matteo Bruno

Classe 1993, è noto nell'ambiente musicale come “La Luna Nera” e ha conquistato il prestigioso riconoscimento FIMI, grazie ai 23  milioni di ascolti (dato tuttora in crescita) totalizzati complessivamente sulle piattaforme Spotify e YouTube con il brano “Cali”, interpretato vocalmente da Vale Pain, membro del collettivo meneghino 7 ZOO. 

La Luna Nera ha curato il beat del singolo, mentre il mixing dello stesso è stato eseguito dal Groove Eater Studio di Niella Tanaro.

La peculiarità della canzone, molto popolare tra i giovanissimi su TikTok e classificabile nel genere  hip hop/rap (con evidenti influenze di RnB), risiede nel fatto che è stata realizzata in piena pandemia; infatti, La Luna Nera e Vale Pain vi hanno lavorato a centinaia di chilometri di distanza l’uno dall’altro. Una grande soddisfazione per Matteo Bruno, entrato nel team di Groove Eater Studio in qualità di produttore  e mix engineer appena 22enne e reduce da un’altra grande soddisfazione: i 70 milioni di ascolti totali registrati nel triennio 2020-2022.

“Ho potuto raggiungere il Disco d’Oro grazie al percorso compiuto nel Groove Eater Studio, lastricato di notti insonni, sacrifici ed impegno." - commenta Matteo Bruno - "Mi preme ribadire un concetto: ciò che  conta davvero, se si coltivano ambizioni in questo settore, è affrontare sin da subito il percorso in maniera cosciente e professionale. Magari, oggi, tra i giovani di Mondovì vi è colui che un giorno diverrà il più grande producer d’Italia, ma deve essergli concessa la chance di coltivare il suo talento, qui e ora”.

Il Groove Eater Studio è una realtà ormai consolidata nel panorama musicale nazionale e internazionale che si occupa di produzione musicale, editing e post produzione. Fondato nel 2014 da Gabriele Giudici (noto come Judici), dj e producer con oltre 15 anni di carriera, oggi comprende 3 spazi lavorativi tra Mondovì e Niella Tanaro, un team interno di 3 persone e numerosi collaboratori esterni di rilievo. 

Se il fatto che le province siano spesso fucine di talenti rappresenta un assioma ormai consolidato, altrettanto può dirsi per l’impegno profuso dal team Groove Eater sul territorio, a disposizione del quale mette tutte le proprie competenze. In tal senso, non è nuova la collaborazione con la Scuola di Musica “Palcoscenico” di 

Cuneo, presso la quale ha studiato anche Matteo Romano, in gara al Festival di Sanremo 2022 con “Virale”.  Più recenti, invece, sono le progettualità condivise con l’amministrazione comunale di Mondovì e con il  CFPCEMON, nella cui sede della città del Belvedere il Groove Eater Studio tiene un corso di 90 ore sulle  professioni musicali, aperto a tutti e impreziosito dal rilascio finale di un certificato riconosciuto.

"Un bel traguardo non solo per Matteo ma anche come Cittadina."- commenta l'assessore Alessandro Terreno - "In questi 5 anni come ho dichiarato in consiglio comunale la mia visione sarà proiettata sul mondo della musica sopratutto diretta ai giovani per quanto concerne le Manifestazioni. La formazione in questo ambito oltre che all’esibizone cioè all’intrattenimento sono punti fondamentali per la cultura giovanile. Ben vengano esempi di questo genere.”

AP

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium