ELEZIONI REGIONALI
 / Economia

Economia | 02 marzo 2023, 16:46

Egea ceduta ad A2A? Pulitanò: "Preoccupati per le possibili ricadute negative su Mondovì"

La multiutility attualmente governa una serie di servizi in città. Pubblichiamo l'intervento consigliere comunale capogruppo di Fratelli d'Italia a Mondovì

Egea ceduta ad A2A? Pulitanò: "Preoccupati per le possibili ricadute negative su Mondovì"

Da fonti giornalistiche apprendiamo della serrata trattativa in corso tra l'Egea e il colosso lombardo A2A per l'intera cessione dell'azienda piemontese al gruppo che ha sedi a Brescia e Milano. Siamo preoccupati per eventuali risvolti negativi che l'operazione potrebbe portare sul territorio di Mondovì».

A dichiararlo è Rocco Pulitanò, consigliere comunale capogruppo di Fratelli d'Italia a Mondovì. «La cessione di Egea a A2A – evidenzia Pulitanò – sarebbe dovuta alla lievitazione dei costi dell'energia, che negli ultimi tempi sono diventati insostenibili, con un debito verso i fornitori che a fine 2022 ammontava a oltre 101 milioni di euro, di cui 74 milioni già scaduti, inoltre, a fine ottobre scorso Egea aveva oltre 330 milioni di euro di crediti verso i clienti».

Il rapporto tra Egea e Mondovì è stato sancito lo scorso anno «attraverso uno degli ultimi atti della Giunta Adriano – ricorda Pulitanò – con il quale si deliberò l'acquisto di 15 azioni Egea per un totale di circa 2 mila euro, giustificato con la possibilità di partecipare alla definizione degli indirizzi strategici e di controllo nella gestione dei servizi erogati».

Tramite la società Ardea srl, da essa controllata, Egea gestisce il servizio di illuminazione pubblica in città, oltre a controllare al 100% la Tecnoedil SpA, che costituisce parte integrante delle società Alta Langa Servizi S.p.a. (che gestisce il centro raccolta rifiuti) e MondoAcqua Spa (che gestisce il ciclo idrico integrato).

«Siamo preoccupati – evidenzia ancora Pulitanò – che la possibile cessione di Egea ad A2A possa portare a sviluppi complessi, con ricadute anche sul territorio comunale su servizi essenziali alla popolazione».

Pertanto, Pulitanò assieme agli altri consiglieri di Centro destra Enrico Rosso (Ideali in Comune) e Mauro Gasco (Lega) ha presentato un'interrogazione dove si chiede «quali conseguenze potrebbero esserci per il Comune di Mondovì riguardo la governance della società

EGEA qualora essa venga acquisita dalla società A2A, e se potrebbero verificarsi ricadute negative riguardo ai livelli occupazionali nelle società eroganti i servizi di Egea sul territorio comunale».

al direttore

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium