ELEZIONI REGIONALI
 / Economia

Economia | 02 marzo 2023, 07:00

Esportare caffè italiano nel Medio Oriente: sfide e opportunità per i produttori di caffè italiani

Secondo un rapporto della società di consulenza all’export Eunion Capital, il mercato del caffè nel Medio Oriente e in Africa è stimato a 11,4 miliardi di dollari nel 2023.

Esportare caffè italiano nel Medio Oriente: sfide e opportunità per i produttori di caffè italiani

Secondo i dati di ICE (l'Agenzia italiana per il commercio estero), l'export di caffè italiano nei paesi del Medio Oriente è in costante crescita. Nel 2022, l'export di caffè italiano verso il Medio Oriente è cresciuto del 4,4% rispetto all'anno precedente, raggiungendo un valore di oltre 23 milioni di euro.

Il caffè italiano è molto apprezzato nei paesi del Medio Oriente, che sono tradizionalmente grandi consumatori di caffè forte e aromatico. In particolare, l'Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti e il Qatar sono i principali mercati per l'export di caffè italiano nel Medio Oriente.

Secondo un rapporto della societa’ di consulenza all’export Eunion Capital, il mercato del caffè nel Medio Oriente e in Africa è stimato a 11,4 miliardi di dollari nel 2023, con una previsione di crescita annua composta del 4,7% fino al 2025. Questo rappresenta un'enorme opportunità per i produttori di caffè italiani che cercano di esportare i loro prodotti in questa regione.

Inoltre, secondo un rapporto di Grand View Research, il mercato del caffè di specialità, che comprende caffè di alta qualità come quelli prodotti in Italia, è in costante crescita in tutto il mondo. Ciò significa che i produttori di caffè italiani potrebbero trovare un grande successo nel mercato del Medio Oriente se riescono a posizionare i loro prodotti come caffè di specialità di alta qualità.

Il caffè italiano è conosciuto in tutto il mondo per la sua qualità e il suo sapore intenso, ma esportare questo prodotto nei mercati internazionali può rappresentare una sfida per le piccole aziende. Il mercato del Medio Oriente, in particolare, offre enormi opportunità di business, ma può essere difficile da navigare senza il supporto adeguato. Abbiamo parlato con un produttore italiano di caffè che ha avuto successo nel mercato del Medio Oriente grazie al supporto della società di consulenza all’export Eunion Capital che lo ha aiutato nella sua attività di esportazione.

Il produttore di caffè Marco B., la cui azienda ha sede in provincia di Cuneo, ha raccontato come ha deciso di cercare nuove opportunità di business all'estero.

Quali sono state le principali sfide che avete dovuto affrontare nel mercato del Medio Oriente?

Il mercato del Medio Oriente è molto competitivo, e c'è molta concorrenza tra i produttori di caffè. Inoltre, c'è anche una barriera linguistica e culturale, che ha reso difficile per noi entrare in contatto con i distributori e i clienti locali. Inoltre, le normative doganali e le sfide logistiche e di distribuzione hanno reso difficile la spedizione del nostro caffè in queste regioni.

Fortunatamente, la società Eunion Capital di supporto all'esportazione ci ha aiutato a superare queste sfide. Ci hanno aiutato a identificare i potenziali clienti e distributori, a gestire le sfide logistiche e di distribuzione, e a sviluppare una strategia di marketing efficace per il mercato del Medio Oriente.

Abbiamo imparato a conoscere meglio i gusti dei consumatori del Medio Oriente e a creare prodotti specifici per questo mercato. Grazie all'aiuto di Eunion Capital, siamo stati in grado di entrare nel mercato del Medio Oriente e di vendere il nostro caffè di alta qualità a diversi clienti che sono rimasti molto soddisfatti del prodotto.

Quali sono i principali mercati del Medio Oriente per l'export di caffè italiano?

I principali mercati per l'export di caffè italiano nel Medio Oriente sono l'Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti e il Qatar. Tuttavia, c'è una crescente domanda di caffè italiano di alta qualità in tutta la regione, e crediamo che ci siano molte opportunità per i produttori di caffè italiani che vogliono esportare i loro prodotti nel mercato del Medio Oriente.

Quali sono le prospettive future per l'export di caffè italiano nel Medio Oriente?

Crediamo che il mercato del caffè di alta qualità, come il caffè italiano, continuerà a crescere nel Medio Oriente. La regione ha una cultura del caffè forte e aromatico, e c'è molta domanda per i caffè di specialità di alta qualità. Siamo fiduciosi che ci saranno molte altre opportunità di business in futuro.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium