/ Attualità

Attualità | 22 marzo 2023, 10:04

Nonostante gli anni difficili, a Boves il commercio non perde vivacità. Al via la riqualificazione dei mercati

L'assessore Nadia Tecco fa un bilancio degli ultimi difficili anni, con uno sguardo ai progetti per il 2023 e al ruolo attivo e propositivo dell'associazione dei commercianti locali "La Sporta"

Il mercato in piazza Italia a Boves

Il mercato in piazza Italia a Boves

Il commercio, i negozi, i banchi del mercato... la vivacità di un paese o di una città si misura anche attraverso le sue vetrine colorate, l'offerta di prodotti tipici, le persone che girano tra le bancarelle in cerca dell'occasione.

Boves, da questo punto di vista, è un paese vivo. Basti fare un giro in piazza Italia o in piazza dell'Olmo il sabato e la domenica mattina, per rendersene conto.

Ma a testimoniarlo sono anche i numeri: il commercio locale bovesano ha chiuso il 2022 con un bilancio positivo. A fronte di 7 attività cessate, per lo più per il raggiungimento dell’attività pensionabile, ci sono state 15 nuove aperture. Si nota una crescita notevole, per una città delle dimensioni di Boves, del commercio online, con 4 attività aperte nel solo 2022, fenomeno in crescita costante considerando che si contano già, tra gennaio e febbraio di quest’anno, altri due shop online con sede sul nostro territorio. Il commercio si sta evolvendo rapidamente e quindi anche le attività devono adeguarsi alla nuove sfide del mercato attraverso l’utilizzo dei nuovi canali di vendita. 

Non solo. Una realtà molto attiva sul territorio è costituita dall’associazione dei commercianti locale “La Sporta”, sempre pronta a collaborare con le attività di Boves. Il 2022 ha permesso di ripartire con la storica iniziativa del “Babbo Natale Bovesano”, una grande attrattiva per grandi e piccini con attività dislocate in tutto il concentrico. Piazza dell’Olmo diventa, in due fine settimana, un magico villaggio degli Elfi. Carrozze percorrono le strade cittadine e bancarelle di artigiani permettono di scovare regali di Natale dell’ultimo minuto. Dopo due anni di assenza l’evento è stato un grandissimo successo; nei primi due weekend di dicembre le piazze si sono riempite di gente e naturalmente ne hanno giovato anche i negozi e i locali del concentrico; tutto ciò è stato possibile grazie al contributo di tantissimi volontari che a vario titolo si sono impegnati per la realizzazione dell’evento.

E ci sono anche nuovi progetti per il 2023, come spiega l'assessore competente Nadia Tecco. "Nell'anno in corso lavoreremo per la riqualificazione delle aree mercatali. Questa direzione è volta ad una sempre maggiore organizzazione ma soprattutto ad una necessità di sicurezza degli utenti del mercato. In collaborazione con le associazioni di categoria, si opererà con il riallineamento del Piano di Sicurezza alle attuali normative, si procederà ad un bando per l’assegnazione dei posti vacanti sia per il mercato non alimentare che per quello alimentare. A Boves ci sono due giorni di mercato: il mercoledì e il sabato. Il mercato del sabato è un mercato molto grande, che attira gente anche dai paesi limitrofi; normalmente, chi viene a fare acquisti sulle bancarelle si ferma poi a prendere una consumazione al bar e compra anche nei negozi di vicinato; per questo è molto importante ottimizzare l’organizzazione e la sicurezza", commenta.

Non manca, da parte della Tecco, uno sguardo indietro, agli anni della pandemia: "Da quasi quattro anni sono assessore al Commercio. Non sono stati facili, il mio assessorato è tra quelli che con la pandemia si è dovuto organizzare maggiormente; sono comunque soddisfatta di come abbiamo affrontato l’emergenza sanitaria. Tra le iniziative più importanti sicuramente è da ricordare quella a sostegno delle partite iva nella primavera del 2020, durante la quale l’amministrazione comunale ha stanziato 100.000 euro di fondi propri per aiutare le attività duramente colpite dalla pandemia".

"Il lavoro del mio assessorato è sempre finalizzato a mantenere vivo il tessuto produttivo, cercando di tutelare i negozi di vicinato e promuovere le attività del nostro territorio; ad oggi possiamo dire che, nonostante le difficoltà generali che il commercio incontra ormai da anni, Boves continua a essere una città viva e vivace", ha concluso l'assessore al Commercio Nadia Tecco.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium