/ Motori

Motori | 27 marzo 2023, 21:17

Vento e freddo non fermano il Campionato Regionale Supermoto di Busca

Oltre sessanta i piloti partecipanti. Alle premiazioni è stato consegnato ai vincitori di categoria ed agli autori del giro più veloce in gara il Memorial Enrico Veglia

Il podio della SM Pro con, da sinistra, Cucchietti-Bartolini e Grazioli

Il podio della SM Pro con, da sinistra, Cucchietti-Bartolini e Grazioli

Una giornata ventosa e capricciosa ha accompagnato le gare della prima prova del Campionato Interregionale Supermoto di Liguria - Lombardia e Piemonte, organizzata sul Circuito Internazionale di Busca dal  MC TTN Racing Club guidato da Alessandro De Gregori. La manifestazione ha fatto registrare la partecipazione di una sessantina di conduttori, con un buon numero di spettatori, la maggior parte dei quali amici, meccanici e parenti dei piloti stessi.

Nel corso delle prove svoltesi la domenica mattina, il cielo ha alternato schiarite a nuvole, con vento molto fastidioso poi, dopo la pausa pranzo, sono scesi in pista i ragazzini della classe SM Junior, seguiti dai piloti delle classi SM4, che hanno gareggiato esclusivamente sul nastro asfaltato, insieme ai quali sono scese in pista le tre ragazze della SM Lady, ed infine quelli delle classi SM1 Fast e SM1 Pro.

Dopo l’effettuazione delle prime manche, si sono disputate quelle decisive, al termine delle quali sono state stilare le classifiche separate che hanno permesso di assegnare le coppe messe in palio dal Moto Club Busca.

Nella classe SM Junior  Daniele Cornolti (M.C. Codogno - TM) si è imposto su Nathan Terraneo (Varese - KTM), che hanno ingaggiato una bella lotta staccando il terzo, Matteo Mazzaferro (Boars Nest Stazzano - KTM). Seguono PJ781 (Storo - TM) e Leonardo Lapadula (CMV - TM).

Nell’assoluta delle due manche disputate dalla classe SM4 è uscito vincitore Guido Cilla (Mkc Reno - Honda), che ha preceduto Matteo Forlano (MR13 - TM), Riccardo Borgogno (Busca - TM), Jacopo Daloiso (8biano - TM), quinto Federico Plano (8biano - Honda). Tra le ragazze della SM Lady Giulia Sala (Oggiono - Honda) ha prevalso su Nicol Delai (Onda Verde - Husqvarna) e Federica Milani (Mr 13 - Honda). 

Passando alle classi accorpate SM AMA, S3 ed S5, queste hanno premiato rispettivamente Andrea Ferrero (100 Torri Alba - Honda)) cugino di Enrico Veglia, alla sua prima gara ed in sella alla moto del pilota al quale era dedicato il Memorial, che si è ben comportato anche nella classifica assoluta, Lorenzo Lavagnino (Casarza Ligure Stella Corse - Honda) ed Alessandro Mantia (Oggiono - Honda).

Nelle altre posizioni troviamo, nella AMA, 2° Matteo Pido (Bellizago - TM); 3°  Federico Gennaro (8biano - TM); 4° Alessandro Corti (Broncino - TM); 5° Enrico Tagliabue (Bellinzago - TM); nella S3 2° Lorenzo Ferro (Ditraverso - TM) e terzo Luca Perraro (8biano - Yamaha). Infine, nella S5 2° Massimo Elia (Honda); 3° Matteo Bacigalupo (Honda); 4° Fabrizio Carlino (Busca - Yamaha), rallentato da problemi tecnici, con 5° Mauro Mercurio (Honda).

Le classi SM 1 Fast  SM Pro, con al via i big del Regionale, hanno offerto molto spettacolo, con sportellate al via della prima manche, nella quale il trinitese Mauro Cucchietti è stato spinto fuori pista da un contatto, venendo relegato in decima posizione. Per sua fortuna è iniziato a piovere, così il Direttore di gara, Danilo Boselli, ha esposto la bandiera rossa, rimandando tutti ai box, per ripetere la partenza dopo un quarto d’ora.

Entrambe le gare hanno avuto lo stesso esito, con i conduttori della SM Pro Fabrizio Bartolini (M.C. 04 Park – Honda) subito al comando, mentre Nico Grazioli (Bellinzago - TM) e Mauro Cucchietti (Bisalta Drivers Cuneo - Honda Gazza Racing) si sono contesi la seconda posizione, andata al pilota cuneese, che è riuscito a superare due volte il diretto avversario nelle ultime tornate. Alle loro spalle si sono piazzati Matteo Frassino (Domina - Honda) e Gabriele Gianola (Vittorio Alfieri Asti - Honda  J. Team Racing), referente Supermoto per il Piemonte. Nella classe Fast Tommaso Pompilio (Cervellin - TM) ha avuto la meglio su Mattia Negri (Motodromo Castelletto - Honda), Christian Rizzo (Cairatese - Husqvarna), Federico Quaglia (Orbassano - TM) e Dario Ciani (8biano - TM).

“Ho provato a vincere per il mio caro amico Enrico Veglia - ha riferito Mauro Cucchietti - ma ‘Bicio Bartolini’ era troppo veloce, inoltre sono stato sempre disturbato e toccato in partenza, riuscendo però a conquistare la seconda piazza, di più non potevo fare! Desidero ringraziare chi, in questa stagione, mi supporta: Officina LA.RA. Saluzzo, Dentis Riciclaggio, Canavese Assicurazioni, CTE Enercy, Officina Bruno Vissio, Gazza Racing per assistenza moto ed il Moto Club Bisalta Drivers Cuneo”.

Al termine delle gare vi sono state le premiazioni, effettuate con sole splendente, alle quali hanno presenziato il Presidente del CO.RE. Federmoto Piemonte Valter Carbone, il referente Supermoto Lombardia Luca D’Addato, i rappresentanti della Michelin e la Signora Annalisa De Filippi, vedova di Enrico Veglia, i quali hanno consegnato le coppe ed i trofei del “Memorial Enrico Veglia”, messi a disposizione dai familiari, agli autori del giro più veloce in gara, che quasi sempre hanno coinciso con quelli dei vincitori di classe.

diemme

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium