/ Attualità

Attualità | 12 aprile 2023, 19:02

Bra, presto disponibili undici nuovi alloggi destinati alle famiglie in difficoltà

Dopo il successo del progetto attuato nel 2021 da Comune e ATC, entro l’estate saranno pronti altre abitazioni. L’assessora Ciravegna: "Questione sempre più preoccupante, stiamo intensificando il lavoro per venire incontro al bisogno del territorio"

L'emergenza abitativa è un problema sempre più allarmante anche nel braidese

L'emergenza abitativa è un problema sempre più allarmante anche nel braidese

Il Comune di Bra continua il proprio impegno nell’ambito dell’edilizia popolare: presto saranno disponibili nuovi alloggi per le famiglie in difficoltà.

Lucilla Ciravegna, assessora con delega ai servizi alla persona, spiega: "Nel 2021 era già stato realizzato un progetto simile, che ora vogliamo replicare. All’epoca, era stato attuato un censimento degli alloggi ATC (Agenzia Territoriale della Casa) che necessitavano di piccoli interventi di manutenzione o sistemazione. Ne avevamo individuati una decina, assegnati alle persone in graduatoria. Il Comune avevo deciso di prendere in carico il 30% della spesa complessiva, mentre la restante parte era stata coperta da ATC".

Undici sono invece le abitazioni individuate ora, che richiedono un budget di 56 mila euro per la loro piena funzionalità. In questo caso, 14.000 saranno quelli spesi dal Comune attraverso risorse destinate all’emergenza casa. In questi mesi si stanno dunque effettuando gli interventi, con l’obiettivo di assegnarli a nuclei famigliari in attesa entro l’estate.

Ciravegna precisa poi come funziona il processo di assegnazione: "Quando si apre il bando, viene creata una graduatoria quadriennale sulla base di criteri oggettivi, come ISEE o la grandezza del nucleo famigliare. Ogni volta che si liberano degli alloggi, sono assegnati ai primi in graduatoria in relazione anche al numero dei suoi componenti. Purtroppo, però, nonostante i 380 alloggi di edilizia sociale presenti a Bra, ogni anno quelli che si liberano sono sempre pochi. Al momento, sono 140 i nuclei in attesa".

"In questi anni, con la pandemia e lo sblocco degli sfratti, la questione abitativa sta assumendo dimensioni sempre più severe. Il nostro Comune sta dunque intensificando il suo lavoro in quest’orizzonte per venire incontro a un bisogno del territorio che sta aumentando", il commento finale dell’assessora.

Luca Sottimano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium