/ Attualità

Attualità | 18 aprile 2023, 14:40

Cuneo e il Movicentro attendono la velostazione: “Progetto che guarda a una nuova idea di mobilità”

Dovrebbe aprire i battenti a giugno, secondo quanto riportato in commissione ieri sera (17 aprile). Sarà gestita da Bus Company

La velostazione di Cuneo

La velostazione di Cuneo

La velostazione al Movicentro può essere vista semplicemente come un parcheggio coperto e in sicurezza per biciclette, ma è un progetto che va ben oltre. Il tassello di un discorso ampio su come vedere e vivere in modo diverso la mobilità cittadina esemplificato nella sua posizione, ovvero a fianco della stazione e in corrispondenza del principale snodo del trasporto pubblico locale”.

Commenta così, l’assessore di Cuneo Luca Pellegrino, l’illustrazione del progetto della seconda velostazione della città occorsa nella serata di ieri (lunedì 17 aprile) in commissione consiliare. Presenti anche il dirigente Massimiliano Galli, il responsabile dell’ufficio mobilità Fabio Pellegrino e Andrea Grosso dell’ufficio mobilità.

Presenti anche Livio Avagnina e Mauro Paoletti di Bus Company, soggetto identificato come gestore della struttura. “Difficile spesso non è costruire un’opera ma gestirla e mantenerla – ha aggiunto Pellegrino, proprio sul tema - . I punti fermi che abbiamo chiarito a Bus Company offrendogli l’affidamento del primo anno (estensibile a uno ulteriore) sono stati la sicurezza della struttura, la sorveglianza e il presidio dell’area, la facilità di accesso per i nuovi utenti e l’unione dei servizi di trasporto, tutti elementi a cui la compagnia può senza dubbio corrispondere. Sarà poi possibile implementare, in futuro, i servizi di car sharing e bike sharing”.

A giugno l'apertura prevista

Il costo totale dell’opera si aggira sui 230.000 euro, di cui 96.000 coperti da fondi Alcotra. Il progetto prevede la creazione di una struttura che possa ospitare 48 biciclette (con posto per ulteriori 15), la sistemazione dell’area esterna e la creazione di un percorso ciclabile con corso Monviso.

Il deposito delle biciclette sarà garantito 24/7. La biglietteria aprirà con orario 8.30-17.30 dal lunedì al venerdì e dalle 8.30 alle 12.30 di sabato con tariffa di 1 euro per il biglietto giornaliero, da 6 a 9 euro per l’abbonamento mensile e 40-85 per quello annuale (ma si pensa, almeno fino alla prossima primavera, alla gratuità del servizio).

L’apertura si prevede verso il prossimo giugno.

Nel corso della discussione con i consiglieri presenti Claudio Bongiovanni (Cuneo Mia) – vicepresidente della commissione stessa e tra i più ‘caldi’ in materia di mobilità sostenibile – si è detto più che favorevole al progetto, ricordando anche come nel 2013 il Forum Mobilità ne avesse rischiesto la realizzazione: “Accogliamo con favore questa notizia e l’idea che si vuole portare avanti in favore soprattutto di chi arriva da fuori con il treno e con il bonus”.

Un’iniziativa che, però, per funzionare deve davvero prendere piede. Come hanno sottolineato i consiglieri Beppe Lauria e Franco Civallero (FdI), che giudica scarsa la condizione ‘un anno più un anno’ offerta al gestore e poco appetibile la posizione.

Simone Giraudi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium