/ Attualità

Attualità | 20 aprile 2023, 15:33

Vezza d'Alba, il candidato Grasso: “Priorità assoluta ai conti del municipio. Poi la sicurezza delle strade e del rio Borbore"

Presentato il programma della lista “Progetto per Vezza d’Alba”. Per il 40enne unico nome in lizza alle comunali l’avversario è il quorum

La squadra di Enrico Grasso

La squadra di Enrico Grasso

A Vezza d’Alba la lista in appoggio al candidato sindaco Enrico Grasso è pronta da tempo.

Si tratta di una squadra formata da sei uomini e quattro donne, molto variegata, con tre impiegati, due imprenditori, un insegnante, un’educatrice professionale, un dirigente d'azienda, un geometra e un pensionato.

Ecco i nomi: Pier Angelo Battaglino, Bruno Bonino, Gianpaolo Cavagnero, Mauro Peteani, Antonella Alisetta, Roberto Bergadano, Silvia Crucitti, Gian Piero Costa (già sindaco di Vezza d’Alba in passato), Silvia Gallo e Clara Demarie.

Enrico Grasso, 40 anni laureato in ingegneria per l’ambiente e il territorio, gestisce con la famiglia il ristorante Di Vin Roero. Sposato, con due figli, è stato consigliere di minoranza per 13 anni e membro del consiglio direttivo della Pro Loco vezzese, del Gruppo Sportivo e del Gruppo Amici della Montagna.

“La nostra priorità è di certo la messa in sicurezza dei conti”, ci racconta. “Occorre subito lavorare per avere una situazione giusta e completa della situazione finanziaria in cui versa il Comune. Una volta stabilito a quanto ammonta il debito, l’unica cosa sensata da fare è organizzare un piano di rientro che permetta di non interrompere i servizi ai cittadini, ma che garantisca il risanamento dei conti. Gli altri punti del programma su cui intendo muovermi in fretta sono la soluzione al problema del Rio Borbore, seguendo le nuove concezioni di sistemazione idraulica dei corsi d’acqua, e la sicurezza sulle strade. Inoltre occorre intervenire per rendere il capoluogo nuovamente attrattivo dal punto di vista residenziale e turistico-commerciale”.

Gli altri elementi essenziali del programma di “Progetto per Vezza d’Alba” vertono sulla rimozione dell’amianto ancora presente sugli edifici comunali, sul sostegno e attenzione per il mondo dell’agricoltura, del turismo, della scuola, sul sostegno alle associazioni e ai gruppi di volontariato.

Molta attenzione sarà dedicata ai problemi ambientali: “L’inquinamento e l’abbandono di rifiuti sono una sfida da vincere e ci impegneremo a fondo in questo senso, prestando attenzione alle esigenze di tutte le frazioni, dei giovani, degli anziani, delle giovani coppie e delle persone fragili”, conclude Enrico Grasso.

Le votazioni si svolgeranno domenica 14 e lunedì 15 maggio.

Silvano Bertaina

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium