ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 24 aprile 2023, 06:58

All’Iris di Dronero l’omaggio alla staffetta partigiana Anna Maria Dao

La giornata ha visto la presenza di Patrizia Corte, pronipote della donna, l’esibizione degli artisti di Filieradarte aps con il coro femminile dei Circoli di Canto di Stroppo e gli interventi di Cinzia Dutto, Ivana Mulatero e Carlo Giordano

Fotp di gruppo per i partecipanti della serata

Fotp di gruppo per i partecipanti della serata

A Dronero, sabato 22 aprile, presso il cinema teatro Iris si è tenuta una celebrazione davvero importante, “Omaggio ad Anna Maria Dao”.

In occasione del 25 aprile, la città ha ricordato la figura di questa donna, nata ad Elva nel 1876, titolare e telegrafista presso l’ufficio postale di Stroppo nonché staffetta partigiana durante la guerra: Siamo qui a ricordarne la figura”- ad introdurre la celebrazione un video con le parole di Patrizia Corte, pronipote di Anna Maria Dao - Siamo qui perché l’eredità del suo coraggio non vada persa e la sua storia si tramandi anche alle generazioni future.”

Nel video ha fatto seguito il racconto del Prof. Marco Brunazzi, presidente dell’Istituto di Studi Storici G. Salvemini - Polo del ‘900 di Torino. Della donna, con accuratezza ne ha delineato le caratteristiche, quel suo coraggio e quel suo essere preziosa, ieri come oggi.

Una storia forte e toccante quella di Anna Maria Dao, nel proteggere, passare le informazioni ma anche nell’essere consapevole anche del suo destino, trucidata il 28 agosto 1944 dai nazifascisti in località Fornace a Stroppo.

Una storia che ha posto l’accento sulla tenacia delle donne, il loro essere con gli uomini protagoniste della Resistenza ed esempio per tutti.

Al termine del filmato, una musica in sala ha introdotto l’ingresso degli artisti della Filieradarte aps. Un omaggio, tra musica e rappresentazione danzata, che ha visto la presenza di Patrizia Corte, pronipote di Anna Maria Dao.

Una dedica particolare e colma di affetto da parte sua, la bravura di tutti con l’azione scenica composta in sei quadri ed alternata dai canti del coro femminile dei Circoli di Canto di Stroppo. Importante il supporto tecnico-musicale di Paolo Rovera.

Sul palco, poi, la scrittrice Cinzia Dutto: “Sicuramente hai lasciato un segno, perché hai dimostrato di non essere una donna qualsiasi. Lo dimostra il fatto che oggi siamo qui a ricordarti e che ti è stata affidata la medaglia di bronzo al valore militare.[…]  Hai salvato tante vite senza saperlo, con le tue dita picchiettanti, la tua forza ed il tuo riserbo verso un ruolo che ti ha resa un’eroina.”

Ha letto visibilmente commossa le parole da lei scritte in omaggio ad Anna Maria Dao, con quella passione che la contraddistingue per le storie passate, con il rispetto e l’autentica riconoscenza verso le vite che racconta, la vita nella sua preziosità.

Ad intervenire è stata inoltre Ivana Mulatero, curatrice del museo civico Luigi Mallé di Dronero, che ha presentato l’iniziativa “Ogni 8 del mese un 8 marzo”, nata e portata avanti da due anni, grazie alla collaborazione volontaria di molte persone del territorio: la realizzazione di “cammei” dedicati a piccole e grandi donne della Valle Maira, che nell’ordinario hanno fatto qualcosa di straordinario.

Storie vere, illuminanti e profonde che molto hanno da insegnare.

L’8 maggio uscirà proprio un “cammeo” dedicato ad Anna Maria Dao, scritto dalla pronipote Patrizia Corte.“Estate partigiana”.

L’ultimo intervento di è stato quello dell’assessore del Comune di Dronero Carlo Giordano, il quale ha inquadrato la figura di Anna Maria Dao analizzando il contesto storico ed illustrando la Repubblica partigiana della Valle Maira, una delle prime Repubbliche partigiane d’Italia.

Un’analisi storica dettagliata ed importante, che si è collegata alla vita di questa partigiana, delineandone il prezioso operato.A presentare i vari interventi è stata Francesca Corbelletto.

L’incontro è stato organizzato dal Comune di Dronero in collaborazione con ANPI - sezione di Dronero e Valle Maira, museo civico Luigi Mallé ed associazione Circolo Culturale Clandestino.

Presente in sala Alessandro Mandrile, presidente dell’ANPI - sezione di Dronero e Valle Maira.

Un canto, “Bella Ciao”, tutti insieme ha terminato l’importante giornata.

Beatrice Condorelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium