/ Attualità

Attualità | 26 maggio 2023, 19:09

Ex cappella della Castiglia, si apre il cantiere: diventerà la sede del grande quadro la "Fiera di Saluzzo" simbolo della città

Il quadro del Pittara, 4 metri per 8 di lunghezza, che ritrae la fiera di San Chiaffredo nel 1600, ora alla Gam di Torino, sarà portato a Saluzzo. Il cantiere durerà al massimo sei mesi. Costo dell’intervento sul locale: 261 mila euro. Completa la riqualificazione della Castiglia

Il quadro del Pittara nella mostra a Torino della Gam

Il quadro del Pittara nella mostra a Torino della Gam

E’ stato aggiudicato nei giorni scorsi il cantiere per trasformare la cappella dell’ex complesso carcerario (fino al 1992) della Castiglia, l’ultimo locale non ancora restaurato dell’ex Castello dei marchesi di Saluzzo destinato ad ospitare la spettacolare tela “la Fiera di Saluzzo” del pittore Carlo Pittara (Torino, 6 giugno 1835 – Rivara, 25 ottobre 1891 che è attualmente si trova alla "Gam – Galleria di arte moderna di Torino". 

L’olio su tela rappresenta la seicentesca Fiera di San Chiaffredo, in una grande parata di cavalieri, personaggi in abiti del tempo e moltissimi animali: dalle capre ai bovini, dai cavalli di razza a quelli da tiro, dagli animali da cortile ai cani, fino alla scimmietta ritratta sulla spalla di un giovane con lo scopo di attrarre l’attenzione sulla merce di un pittoresco venditore di chincaglieria.

Sullo sfondo Saluzzo e un maestoso Monviso innevato.

Il quadro, quattro metri di altezza per otto di lunghezza, è stato oggetto di una mostra dedicata a Torino alcuni anni fa, dopo una precedente mostra del 1981,  successivamente alla quale la tela fu avvolta su rullo e rimase nei depositi del Museo Gam.

Non è mai stata esposta a Saluzzo ma è nota per le sue grandi dimensioni e perché riprodotta su molti supporti di promozione di eventi, come le mostre d’artigianato e antiquariato.

Il cantiere per la sede che la ospiterà sarà avviato a settembre dalla ditta vincitrice della gara d’appalto, la “C.g.v.” di Pianezza (To), che ha presentato un ribasso del 14,88 per cento rispetto alla base d’asta fissata a 306 mila euro. L’appalto è stato dunque aggiudicato per la cifra di 261 mila euro.

I lavori potranno durare al massimo 6 mesi a partire dal giorno della consegna del cantiere, dicono dal Comune.

Il progetto è stato firmato dallo studio professionale cittadino degli architetti Andrea Ruggeri e Federica Maffioli, mentre la parte impiantistica è stata curata da Marcello Nova dell’Ufficio tecnico del Comune.

La riqualificazione dell’ex chiesa era stata anche finanziata con 100 mila euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo nell’ambito dell’«Art Bonus» del Governo.

"Come Comune di Saluzzo teniamo a questo intervento per più aspetti – afferma il sindaco Mauro CalderoniCompletiamo la riqualificazione della Castiglia, un progetto avviato all’inizio degli Anni 2000 e portato avanti da tante giunte comunali.

Inoltre, portiamo a Saluzzo una tela iconica che è anche un simbolo di questa città e della sua importante storia nei secoli. Sarà spettacolare veder esposto questo quadro gigantesco nel castello sulla nostra collina".

V.B.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium