/ Storie di montagna

Storie di montagna | 11 giugno 2023, 07:25

STORIE DI MONTAGNA /64 Milly e Igor tra grinta e dolcezza

"Il dessert è la poesia leggera della cucina, viva, fiorita e sorridente," dice Caramagna... e in questa ridente pasticceria tutto questo si sente!

STORIE DI MONTAGNA /64 Milly e Igor tra grinta e dolcezza

 

Oggi ho conosciuto la frizzante Milly (Miryam) e Igor, il pasticcere creativo, due ragazzi giovani che mi hanno trasportato con molta "dolcezza" nella loro storia. Durante il racconto, circondata da profumi e sapori deliziosi, ho scoperto due giovani che si sono messi in gioco, scegliendo di investire sul loro futuro acquisendo una pasticceria di montagna.

Non siamo in alta quota, ma nel piccolo paesino di Valgrana, ai piedi delle montagne, in provincia di Cuneo. Una borgata alpina di appena 800 anime dove però Miriam e Igor hanno trovato il luogo ideale per portare avanti la pasticceria dove già da tempo lavoravano. Una storia di giovani anime che costruiscono un futuro per una montagna viva, accogliente, che invita a rimanere.

La pasticceria "Dussòrt" è un piccolo locale dove ogni giorno si creano meraviglie dolci e salate. Un posto ricco di sorrisi, mani che lavorano senza tregua e voglia di mettersi in gioco sperimentando e offrendo ai clienti sempre nuove prelibatezze. Ma ora ve li racconto!

Igor, dopo aver frequentato l'Istituto Alberghiero, in seguito a qualche esperienza come cuoco, nel 2006 inizia a lavorare nella pasticceria: la sua passione. Da allora il suo posto di lavoro è in questo laboratorio, prima come dipendente ora come titolare. Cresce in questo luogo, si appassiona e dopo la gavetta iniziale diventa un vero pasticcere e la parte della realizzazione dei dolci viene affidata a lui.

Miryam, invece, dopo avere intrapreso il mestiere di parrucchiera per due anni ed aver fatto la commessa in una panetteria di paese, nel 2012 diventa commessa in questo posto e tra lei e Igor nasce una vera amicizia. Per un lungo periodo sono semplicemente colleghi. Ma nel 2022 la svolta: il titolare, Daniele, decide di cedere l'attività. Non ci pensano molto questi due giovani e insieme, diventando soci, rilevano l'attività e il 02/03/2022 nasce "Dussort". Milly ora si occupa di servire i clienti, degli ordini, della burocrazia e della contabilità del negozio.

Entrambi sono originari della Valle Grana, ci vivono da sempre e conoscono chi la vive, sentendosi parte di una grande famiglia. Questo ha, sicuramente aiutato a togliere le esitazioni, dirigendoli con più serenità verso la scelta che hanno fatto.

"Un vantaggio è stato conoscere il posto, le persone e lavorarci già da tempo! Anche se passando da dipendenti a titolari è stato necessario riconquistare i clienti" mi dice Milly con il suo raggiante sorriso.

Qui, in questo piccolo negozio di bassa montagna, i sorrisi non mancano, l'allegria, le parole gentili per tutti i clienti che entrano, sono parte dell'acquisto. Cambiare il nome è stato il primo passo verso la nuova identità del negozio, un nome particolare che vuole rendere unico e identificabile ciò che qui si produce. "DUS" in Occitano significa due mentre in Piemontese vuol dire dolci. "SORT" significa destino, sorte e uniti diventano "DUSSORT" ovvero due destini, una dolce sorte quindi sicuramente un bell'augurio.

Qui c'è un'attenzione particolare per la scelta delle materie prime che sono sempre di prima qualità: dalle farine macinate a pietra, scelte di solo grani italiani, alle confetture dove non è lo zucchero l'ingrediente principale ma la frutta. Un piccolo paradiso per i golosi e un delizioso viaggio tra pizza, focaccia e pane. E su cosa si produce qui mi voglio soffermare un attimo.

L'ingrediente segreto di questo posto è la semplicità. Non siamo in una pasticceria in centro città e qui, il cliente, desidera cose buone non appariscenti. Una specialità è sicuramente il pane di montagna. Un pane che richiede una piccola dose di lievito, tanta acqua e 24 ore di riposo prima di essere cotto. Tutto questo lo fa risultare leggero, digeribile e, soprattutto, con una lunga conservazione, come il pane di un tempo che si poteva mangiare anche dopo una settimana. Igor, oltre ad essere un ottimo pasticcere, è davvero un super panettiere!

Da maggio dell'anno scorso fa parte dello staff anche Roberta, una brillante tuttofare che qui è come in famiglia e che mi dice: "La forza di questo posto sono questi due ragazzi davvero unici!".

Ci sono tante idee per il futuro, ma questi ragazzi hanno i piedi per terra e fanno piccoli passi poco per volta, studiano le spese, il mercato e il futuro senza rischio. Propongono sempre nuovi prodotti rispettando il filone del negozio: buono e semplice!

Milly e Igor hanno visto cambiare la Valle Grana poco per volta, trasformandosi in una valle viva, giovane, dove i nuovi locali, aperti negli ultimi anni, fanno rete con loro e le persone che vivono e lavorano in montagna sono parte di un gruppo in cui si sono sentiti accolti. Loro sono all'inizio di questa bella vallata alpina del cuneese e sono un bell'invito a proseguire fino in altura per trovare persone accoglienti, motivate e con il sorriso che credono in una montagna viva e inclusiva, come loro!

Durante il periodo del Covid, questi ragazzi, obbligati a un riposo forzato, insieme a tanti volontari hanno lavorato sodo per sistemare i sentieri abbandonati di bassa valle che si congiungono con le cime più elevate, C'e stato tanto impegno, lavoro duro senza volere nulla in cambio e in Milly è cresciuta l'idea che da tutta quella fatica qualcosa sarebbe tornato indietro e così è stato!

Sono stata qualche ora con questi ragazzi, ho percepito quanto è grande il loro impegno fatto di pause pranzo saltate, levatacce alle quattro del mattino, orari impossibili e difficoltà con rincari, tasse equiparate a un locale di città, ma non ho mai sentito fatica, stanchezza o ripensamento, anzi il loro entusiasmo mi ha abbracciato come se fossi stata tra amici speciali.

Ho assaggiato, riso, comprato e chiacchierato con piacere con le tre persone che con passione e dedizione sorridono dietro al bancone del negozio.

Non ero mai stata nel retro di una pasticceria ed è stato un viaggio tra mille profumi, sapori e meraviglie per i miei occhi di golosa! Dussort ha un pagina social su instagram: https://www.instagram.com/dussort_pasticceria_e facebook https://www.facebook.it/Dussòrt Pasticceria Panetteria io, però, ti consiglio di andare a trovare questi due ragazzi, di provare i loro prodotti, perché sono davvero un esempio di tenacia e voglia di fare!

"Il dessert è la poesia leggera della cucina, viva, fiorita e sorridente," dice Caramagna... e in questa ridente pasticceria tutto questo si sente!

 

Cinzia Dutto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium