/ Curiosità

Curiosità | 18 giugno 2023, 10:59

La cuneese Eleonora Demarchi ai Mondiali junior di Triathlon con la maglia della Nazionale

La diciottenne è tra le più forti italiane della sua categoria. Sta inanellando un successo dietro l'altro ed è stata chiamata a rappresentare l'Italia. Nel frattempo, è pronta ad affrontare la maturità scientifica e sta preparandosi per il test di ingresso a Veterinaria

Francesco ed Eleonora

Francesco ed Eleonora

Una scricciola di 1 metro e sessanta per 45 chili. Con una tempra e una capacità di gestire forze fisiche e mentali da campionessa, nonostante i suoi 18 anni e mezzo.

Da quando ne aveva 13 si è appassionata al Duathlon e al Triathlon, dopo aver provato tantissimi sport e averli smessi tutti. Non questa volta.

Eleonora Demarchi, in forze alla Cuneo1198triteam, è la prima atleta della società sportiva del capoluogo di cui è presidente il dottor Lorenzo Lanzillotta, ad essere selezionata per rappresentare i colori azzurri ad un mondiale di Triathlon su distanza Sprint (750 metri a nuoto in acque libere, 20 km in bici e 5 km di corsa).

Il 10 e l'11 luglio sarà ad Amburgo per la categoria junior. Un successo per lei ma anche per il suo allenatore Francesco Dutto.

Uno sport, ma soprattutto una disciplina: nuoto, bici e corsa il Triathlon, bici e corsa il Duathlon, in cui Eleonora si è già distinta a tutti i livelli, con un secondo posto ai Mondiali, agli Europei e agli Italiani. 

"E la testa che comanda", spiega la giovane atleta, che si sta dividendo tra allenamenti quotidiani (si allena circa 20 ore a settimana), studio per la Maturità scientifica e studio per il test di ingresso alla facoltà di Veterinaria. Luglio sarà un mese densissimo. E, in tutto questo, c'è anche spazio per il divertimento e gli amici.

I successi di Eleonora sono arrivati e cresciuti anno dopo anno: "La prima volta che ho partecipato agli Italiani sono arrivata 25esima, poi decima, poi settima. Due anni fa ho vinto, proprio qui a Cuneo. Tra una settimana, ai Nazionali, mi misurerò su una distanza raddoppiata rispetto alla Sprint. E poi sarò ai Mondiali, ma senza aspettive: me la voglio godere e divertirmi, sia nella gara individuale che in quella a squadre", spiega.

Il suo allenatore Francesco la guarda con grande soddisfazione mentre la ascolta. Sarà con lei ad Amburgo. "Questo è uno sport molto delicato, dove la componente mentale traina quella fisica. E' fondamentale avere persone che ti sostengono e di cui ti fidi. Noi lavoriamo molto bene insieme, ci supportiamo e ci sopportiamo da anni", scherza.

Eleonora non è l'unica atleta della Cuneo1198 di livello nazionale. "Abbiamo più di 60 ragazzi, conclude Dutto. E siamo tra le squadre più forti d'Italia. Investiamo sui giovani e questo ci sta ripagando. Eleonora è fortissima, siamo tutti orgogliosi di lei e di quello che sta facendo, ma siamo prima di tutto un team, con uno spirito di squadra e un affiatamento che sono, al di là di tutto, la nostra grande forza". 

Barbara Simonelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium