/ Attualità

Attualità | 21 settembre 2023, 13:10

A Busca la tappa del tour regionale sulle Strategie urbane: all'area saluzzese 10 milioni di euro per progetti condivisi

Il presidente Cirio ha presentato questa mattina le modalità di erogazione del Fondo europeo di sviluppo regionale 2021-27 “Coesione e sviluppo territoriale” scelte dal Piemonte

A Busca la tappa del tour regionale sulle Strategie urbane: all'area saluzzese 10 milioni di euro per progetti condivisi

Questa mattina nello Spazio Incontri in piazza Santa Maria il sindaco, Marco Gallo e gli amministratori comunali hanno ospitato la presentazione delle Strategie Urbane d'Area (Sua) della Regione Piemonte da parte del presidente Alberto Cirio e del funzionario responsabile del settore Programmazione e sviluppo territoriale, Mario Gobello.
 
La presentazione ha riguardato l’aggregazione di Comuni “Saluzzese”,  che comprende Busca, ente capofila, Centallo, Costigliole Saluzzo, Fossano, Genola, Lagnasco, Manta, Saluzzo, Savigliano, Tarantasca, Verzuolo, Villafalletto, Vottignasco.  I beneficiari delle erogazioni nell’ambito del programma regionale Fesr (Fondo europeo di sviluppo regionale) 2021-27 “Coesione e sviluppo territoriale - Strategie urbane d'area”   sono, infatti, 14 aggregazioni di Comuni, individuate per omogeneità sul territorio regionale.

Gli obiettivi generali, elencati ai rappresentanti di tutti i Comuni coinvolti, presenti all'incontro, sono promuovere lo sviluppo sociale, economico e ambientale integrato e inclusivo, la cultura, il patrimonio naturale, il turismo sostenibile e la sicurezza, la crescita equilibrata dei sistemi locali, a vantaggio di cittadini e attività. Gli altri ambiti sono digitalizzazione, mobilità sostenibile, adattamento ai cambiamenti climatici.

Le risorse disponibili per la Sua Saluzzeze ammontano a un totale di 10 milioni 826mila 767 euro. Ogni Sua deve presentare alla Regione un numero limitato di progetti, preferibilmente non superiore a 10. L’approvazione delle domande è prevista entro febbraio 2025; seguiranno l’erogazione di un anticipo del 10% e la stipula della convenzione. Entro febbraio 2026 si dovranno presentare i progetti esecutivi.

"Il nostro primo obiettivo è stato allargare il più possibile la platea degli enti territoriali beneficiari dei fondi europei – ha detto Cirio – escludendo le grandi città e i capoluoghi di Provincia, che ne avevano beneficato in passato, dividendo il Piemonte in diverse aree e lasciando un ampio spettro di ambiti e progettualità finanziabili". "Ringraziamo la Regione – ha detto il sindaco Gallo – che ha scelto Busca come ente  capofila territoriale di questo fondamentale progetto strategico,  che ci spinge a  rafforzare la collaborazione sul territorio e a lavorare in rete per il futuro delle nostre comunità, in un’ottica di appartenenza e condivisione".

Per passare al più presto  alla stesura delle propostete, al termine dell'incontro sono state previste due nuove riunioni a breve termine, una con i rappresentanti dei  tredici Comuni dell'aggregazione Saluzzese e la successiva a Torino nella sede della Regione, di nuovo con il presidente e i funzionari.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium