/ Economia

Economia | 30 novembre 2023, 18:06

Alla scoperta di Cupsolidale, il nuovo servizio di prenotazioni sanitarie online

Sempre più spesso, prenotare una visita specialistica o un esame strumentale - anche quelli più comuni, come le analisi del sangue - equivale a doversi confrontare con tempi di attesa estenuanti.

Alla scoperta di Cupsolidale, il nuovo servizio di prenotazioni sanitarie online

Sempre più spesso, prenotare una visita specialistica o un esame strumentale - anche quelli più comuni, come le analisi del sangue - equivale a doversi confrontare con tempi di attesa estenuanti. Trovare un “buco” libero e riuscire a prendere appuntamento nel giro di pochi giorni, per un gran numero di pazienti, è una vera e propria sfida, come dimostrato dal report stilato dall’Osservatorio sui tempi di attesa e sui costi delle prestazioni sanitarie nei sistemi sanitari regionali, a sua volta gestito da Cupsolidale.

Ed è proprio allo scopo di far fronte a questa complessa situazione, ad oggi riscontrata un po’ ovunque sul territorio nazionale (sebbene con alcune differenze tra Regione e Regione o tra province appartenenti alla medesima Regione), che nasce il servizio in questione.

Di che si tratta e in che modo può facilitare le prenotazioni da parte degli utenti?

Cos’è Cupsolidale

Cupsolidale.it è una piattaforma digitale che funge da aggregatore di servizi sanitari.

Incrociando le disponibilità delle migliaia di strutture private e no-profit con cui essa è in contatto, è in grado di individuare in tempo reale il primo “slot” - giorno e orario - utile per effettuare la prestazione desiderata in una determinata città o area geografica.

Il servizio - ricordiamo - è accessibile a chiunque e completamente gratuito.

Come prenotare su Cupsolidale

Utilizzare Cupsolidale è molto semplice: la piattaforma web, infatti, è appositamente pensata per andare incontro alle esigenze di qualsiasi paziente in cerca di una struttura sanitaria disponibile nella sua zona, per sottoporsi a controllo, visita o altra prestazione.

Non servono, dunque, particolari abilità a livello informatico, anzi è esattamente l’opposto: l’interfaccia grafica è essenziale, chiara ed intuitiva, per rendere sia la ricerca, sia la prenotazione del servizio a cui si è interessati, quanto più alla portata di tutti.

Entrando maggiormente in dettaglio, i passaggi necessari per prendere appuntamento sono i seguenti: per prima cosa, occorre inserire, all’interno di un apposito spazio, il tipo di prestazione al quale ci si vuole sottoporre (ad esempio: “visita ortopedica”, “ecografia addome completo” o “visita ginecologica”, per citare solo alcuni tra i servizi più richiesti).

Successivamente, è necessario indicare anche le proprie preferenze riguardo alla località (es. “Roma”, “Torino”, “Palermo”, “Milano”, ecc.) e alla data dell’appuntamento (selezionando, cioè, un giorno specifico o un intervallo di tempo tra due date).

A questo punto, il sistema provvede ad elaborare le informazioni ed a riportare l’elenco completo dei posti che offrono la prestazione richiesta dall’utente in un determinato territorio. Elenco ordinato in senso cronologico, ovvero a partire dalla prima data utile per l’appuntamento, e comprensivo delle tariffe applicate da ciascuna struttura.

Per finalizzare la prenotazione, comunque, occorre registrarsi al sito, procedere al pagamento tramite carta di credito o PayPal e attendere la mail di conferma, alla quale segue un messaggio di promemoria via sms con data, orario e luogo dell’appuntamento.

Quali sono i vantaggi?

Concludendo, affidandosi alla piattaforma Cupsolidale, il paziente ha il vantaggio di poter valutare in anticipo le diverse opzioni, anche dal punto di vista economico, per scegliere dove e quando sottoporsi alla visita, all’esame o altro a seconda delle necessità.

Per altro, all’interno delle pagine dedicate alle prestazioni sanitarie, vi sono descrizioni e spiegazioni che permettono agli utenti di orientarsi nella scelta - riducendo il rischio di far confusione tra esami all’apparenza simili - come pure di prepararsi al meglio in vista dell’appuntamento. Tra le informazioni più rilevanti, ad esempio, ricordiamo quelle sugli alimenti da consumare (o da evitare) nelle ore precedenti, allo scopo di non inficiare i risultati delle analisi, o ancora sulle buone pratiche per la prevenzione delle malattie.

 

 

 

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium