/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 04 dicembre 2023, 21:10

Amos premia i figli dei dipendenti che si sono distinti per meriti scolastici

La cerimonia oggi nel Salone d'onore del Comune di Cuneo, alla presenza anche dell'assessore regionale Icardi, che ha elogiato i ragazzi vincitori della borsa di studio

Amos premia i figli dei dipendenti che si sono distinti per meriti scolastici

Giulia Cardone di Chiusa Pesio, studentessa di quinta al liceo De Amicis di Cuneo; Arianna Calcopietro di Bra, studentessa all'ultimo anno del Velso Mucci; Sara Valbormida, studentessa di Bormida (Al) al quarto anno del liceo scientifico Parodi; Greta Rossi di Asti, allieva del Vittorio Alfieri al quinto anno; Filippo Paquale, studente di terza del Giolitti Bellisario; Andrea Ramunno, anche lui studente dell'Alfieri di Asti, al quarto anno; Vittoria Barale di Saluzzo, in prima al Soleri Bertoni; Lorenzo Cavallo di Castelletto Stura, studente al terzo anno dello scientifico di Cuneo; Giada Sigismondi di Cuneo, studentessa di terza dell'azienda Formazione professionale e Mia Matterrazzo di Castellino Tanaro, in prima al Centro formazione professionale.

Sono questi gli studenti, figli di dipendenti Amos, che stasera, presso il Salone d'Onore del Comune di Cuneo, hanno ricevuto le borse di studio per meriti scolastici. A consegnare le onorificenze tante autorità e dirigenti del mondo sanitario e non solo.

La serata, introdotta dal presidente Simone Mauro e dal direttore generale Mariateresa Buttigliengo, è stata l'occasione per sottolineare l'attenzione dell'azieda consortile a totale partecipazione pubblica al mondo dei giovani e ai propri dipendenti.

A fare gli onori di casa l'assessore Luca Pellegrino, che ha portato il saluto dell'amministrazione. 

"Quella di premiare i giovani studenti figli dei dipendenti è una sfida lungimirante - ha detto il direttore Buttigliengo. Amos è una società che ha al centro la cura della persona. I vostri genitori fanno un lavoro importante".

Anche l'assessore alla Sanità regionale Luigi Genesio Icardi ha voluto sottolinerare Assessore per la "sensibilità e la lungimiranza dell’azienda. Voglio complimentarmi per l'iniziativa e dire bravi ai ragazzi per lo studio e il senso di responsabilità e il senso del dovere. Si parla sempre e solo di diritti ma troppo poco di doveri. Voi invece fate il vostro dovere, perché onorate il sacrificio dei vostri genitori. Stiamo lavorando per cercare di organizzare una rete di asili nidi negli ospedali per i dipendenti. Allargheremo la platea dell'utenza coinvolgendo anche i dipendenti Amos".

La serata è stata l'occasione per ascoltare l'avventura imprenditoriale della cartiera di Roccavione, rilevata da una settantina di dipendenti che, in forma cooperativa, hanno continuato, con successo, l'attività.

Interventi anche per il professor Tardivo per la Fondazione CRT e per Enrico Collidà, vicepresidente della Fondazione CRC.

E' stata poi la volta della premiazione, che ha visto i ragazzi protagonisti di un momento importante, che li ha visti riconosciuti per l'impegno e la dedizione allo studio. 

Barbara Simonelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium