ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 01 gennaio 2024, 10:15

Venuto al mondo alle 2,20 il piccolo Francesco. È lui il primo nato del 2024 in provincia di Cuneo

È nato nel reparto di ostetricia a Savigliano. A Cuneo, invece, l'ultima nascita del 2023, dove sono stati gestiti 1.727 parti (in aumento rispetto allo scorso anno)

Francesco Ciravegna, il primo nato del 2024 in provincia di Cuneo

Francesco Ciravegna, il primo nato del 2024 in provincia di Cuneo

È Francesco Ciravegna il primo nato del 2024 in provincia di Cuneo. È venuto al mondo alle ore 2,20 del primo gennaio nel reparto di Ostetricia dell'Ospedale S.S. Annunziata a Savigliano per la grande gioia di mamma Patrizia Sampò e papà Giulio.

Il secondo nato arriva dall’ospedale “Michele e Pietro Ferrero” di Verduno: è Ivan Ratto nato alle 2.54 del 1° gennaio. Al momento della nascita pesava 2 chili e 240 grammi. Ad accoglierlo, la mamma Tina Jelcic e il papà Rubens Lucio Ratto, residenti a Treiso.

Alle ore 3,26, è invece toccato a Matilde Bertaina: la prima nascita nell'ospedale Santa Croce di Cuneo nel nuovo anno, nata dalla mamma Debora Aimar.

Sempre dal reparto di ostetricia del Santa Croce arriva l'ultimo nato dell'anno. Si tratta di Elia Boaglio, nato alle 22,48 del 31 dicembre 2023 da mamma Arianna Odetto. Il 2023 del reparto cuneese si è chiuso con 1727 nascite (23 in più rispetto al 2022), di cui 907 maschi (34 in più dell'anno scorso) e 821 femmine (10 in meno rispetto allo scorso anno).

Nessun nato a Savigliano nella giornata di ieri, 31 dicembre. L'ultimo parto nel nosocomio saviglianese è stato quello di Camilla Perini Garesio nata alle 4,36 del 30 dicembre da mamma Martina Garesio.

Anche all'ospedale di Mondovì nessun nato nella giornata di ieri. L'ultimo al Regina Montis Regalis è il piccolo Jad nato il 30 dicembre. Nel reparto monregalese, nell'ultimo anno solare, sono stati gestiti 575 parti.

A Verduno l’ultima nata del 2023 è Alisea Shkoza. Arrivata alle 23,49 del 30 dicembre, al momento della nascita pesava 3 chili e 470 grammi. Ad accoglierla, la mamma Denisa Maria Argatu e il papà Gert Shkoza, residenti a Bra.

Nel 2023 i nati all’ospedale Ferrero di Verduno sono stati 879, in aumento rispetto agli 836 nati nell’anno precedente.

Nonostante non sia venuta al mondo in provincia di Cuneo c'è da segnalare come la prima nascita originaria della Granda nel 2024 sia Ginevra Gibelli, nata all'ospedale di Asti 11 minuti dopo la mezzanotte. La mamma Francesca Ebarca e il papà Fabio sono originari di Rocchetta Belbo. 

Così come arriva da Vezza d'Alba la famiglia dell'ultimo parto avvenuto sempre nel nosocomio astigiano. Si tratta di Tommaso Iannarella nato alle 17,11 di ieri, 31 dicembre con grande felicità della mamma Elisa Abrate e papà Denis.

Non solo: dopo il doppio caso di ultima nata del 2023 e prima nata del 2024 entrambi originari della provincia di Cuneo anche a Pinerolo, nel territorio di competenza dell'AslTo 3, pochi minuti dopo le 7, è nato Alessandro Depetris, figlio di Ilenia Bocco e Davide Depetris. La famiglia è originaria di Bagnolo Piemonte, nella Valle Infernotto.

A tutti loro i migliori auguri dalla redazione di Targatocn e La Voce di Alba, che ricorda l'iniziativa "Il primo ciuccio": doneremo ai primi due nati (maschietto e femminuccia) il primo giorno dell'anno un 'ciuccio', il loro primo 'ciuccio'. Ciuccio griffato con il nome del nostro quotidiano. Il 'ciuccio' per ogni bambino è compagno dei primi anni, strumento unico di consolazione nei momenti difficili, incoraggiatore speciale nelle prime piccole avventure, formidabile ed inseparabile amico. I genitori che non gradissero un ciuccio potranno richiedere un bavaglino personalizzato.

Scriveteci via mail a media@morenews.it indicando il nome del figlio/a e l'indirizzo dove spedirlo.

Daniele Caponnetto

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium