/ Politica

Politica | 08 febbraio 2024, 19:21

In Piemonte aumenta il costo del biglietto del treno, Gribaudo: "Fanalino di coda in Italia per servizi ferroviari"

Così la deputata cuneese Chiara Gribaudo, vicepresidente nazionale del PD, interviene sul tema trasporti: "Una situazione desolante e irrispettosa per tutta la Regione ma soprattutto per la nostra provincia"

In Piemonte aumenta il costo del biglietto del treno, Gribaudo: "Fanalino di coda in Italia per servizi ferroviari"

"Aumenta il costo dei biglietti dei treni in Piemonte di quasi il 4 per cento. Ma l’insoddisfazione dell’utenza è oltre il 90%. Siamo la Regione fanalino di coda in Italia per servizi ferroviari. Le linee sospese con il covid non sono mai tornate al ritmo pre pandemia."

Così la deputata cuneese Chiara Gribaudo, vicepresidente nazionale del PD, interviene sul tema trasporti.

"Tra ritardi, cancellazioni, disservizi di ogni tipo, a farne la spesa sono gli abitanti della fascia pedemontana cuneese e anche del resto della provincia, dove la situazione è ancora peggiore che nel resto del Piemonte. - prosegue Gribaudo - Le inchieste presentate in questi giorni presentano un quadro che denunciamo da tempo e oggi sono evidenziati da dati clamorosi di insoddisfazione degli utenti: il 96% ritiene che il servizio sulla Cuneo - Torino sia peggiorato dal 2019, il 90% giudica insufficiente o scarso il sistema dei trasporti nella provincia di Cuneo. E poi i dati sui ritardi e disservizi, l’aumento dei costi e la cancellazione delle linee.
I ritardi ormai cronici registrati e denunciati dal Comis evidenziano le sempre crescenti difficoltà delle lavoratrici e dei lavoratori ma anche di chi studia ed è costretto a viaggiare lungo le tratte Cuneo - Ventimiglia e anche sulla neo riattivata Asti - Alba.

Una situazione desolante e irrispettosa per tutto il Piemonte ma soprattutto per la nostra provincia. Da cinque anni questo pezzo della nostra Regione è trattata come una di “serie B”, abbandonata da una giunta che non riesce a risolvere neppure i problemi  nel suo feudo elettorale.

Così non va, pretendiamo rispetto. L'aumento del biglietto, di fronte a tutto ciò e dentro una difficoltà economica generale, è semplicemente ingiustificabile.

Sono al fianco delle associazioni di rappresentanza dei pendolari che protestano contro una scelta sbagliata che sa di beffa."

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium