/ Sanità

Sanità | 16 febbraio 2024, 18:29

Dal Sussex a Cuneo: al Santa Croce il chirurgo senologo Riccardo Bonomi

Oggi la firma del contratto. La soddisfazione del direttore generale Tranchida. Il medico si trasferirà a Cuneo con la famiglia e prenderà servizio dal 1° maggio

Dal Sussex a Cuneo: al Santa Croce il chirurgo senologo Riccardo Bonomi

Lascia l’ospedale universitario del Sussex, in Inghilterra dove ha trascorso 18 anni, per rientrare con la famiglia in provincia di Cuneo e prendere servizio come dirigente medico della struttura dipartimentale Senologia Chirurgica dell’Azienda Ospedaliera S. Croce e Carle.

E’ Riccardo Bonomi, 54 anni, laureato e specializzato in chirurgia generale ad indirizzo oncologico in Italia e poi trasferitosi in Inghilterra dove ha sviluppato la sua prestigiosa carriera, conseguendo numerosi attestati che gli hanno consentito di divenire uno dei più apprezzati chirurghi oncoplastici della mammella, una figura che interfaccia la chirurgia della mammella a quella plastica.

Attuale responsabile del dipartimento di chirurgia oncoplastica e ricostruttiva dell’ospedale universitario di Worthing, in precedenza aveva lavorato nei dipartimenti di Senologia del Royal Marsden Hospital di Sutton (quartiere a sud di Londra). Autore di numerose pubblicazioni scientifiche di livello internazionale, ha partecipato a progetti di ricerca e vanta un’importante esperienza didattica (è stato anche riconosciuto dal Royal College di Edimburgo come insegnante di chirurgia oncoplastica). Dal 2007 ad oggi ha effettuato più di 4 mila interventi chirurgici su pazienti affette da tumore della mammella.

Andrea Puppo è direttore del dipartimento Chirurgico e della struttura complessa Ginecologia e Ostetricia del S. Croce: “Il collega prenderà servizio il 1 maggio e riteniamo che possa portare la sua esperienza, maturata in 20 anni di lavoro in Inghilterra, arricchendo e potenziando le competenze della Breast Unit del S. Croce e Carle. La senologia, già ottimamente rappresentata all'interno dell'Azienda, costituisce, in tutte le sue sfaccettature, una branca strategica per l'ASO e questa prestigiosa acquisizione si inserisce a pieno titolo nel "Percorso Donna" i cui principi, insieme alla direzione generale, sono in corso di definizione in queste settimane”. 

Soddisfatto il direttore generale dell’azienda Ospedaliera Livio Tranchida: “Sono lieto che professionisti di così alto livello, anche dopo importanti esperienze all’estero in prestigiosi ospedali, rientrino in patria scegliendo la nostra Azienda Ospedaliera. L’attività di scouting che abbiamo avviato sta portando i suoi frutti. L’arrivo del dottor Bonomi nella nostra squadra rappresenta, ancora una volta, la conferma che il S. Croce continua ad avere un ruolo fondamentale per la provincia di Cuneo e oltre ed ha di fronte a sé un futuro di crescita in casistica e qualità delle prestazioni. E’ peraltro sintomatico che i cervelli che rientrano in Italia scelgano Cuneo per svolgere la loro professione.”

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium