/ Solidarietà

Solidarietà | 22 febbraio 2024, 11:45

Progetto "Fammi battere il cuore" di Cuneo Volley, inaugurato il defibrillatore all'Istituto Grandis

L'iniziativa promossa dal socio delegato agli eventi e alle iniziative solidali del Club biancoblu Emiliano Rosso in ricordo di Nicole Rebuffo, la diciottenne scomparsa prematuramente nel 2020 a causa di un tumore

Progetto "Fammi battere il cuore" di Cuneo Volley, inaugurato il defibrillatore all'Istituto Grandis

Il Presidente del Cuneo VolleyGabriele Costamagna, nella mattinata di ieri, mercoledì 21 febbraio, ha inaugurato l’installazione del 1° defibrillatore del progetto “Fammi battere il cuore” presso l’Istituto superio “Sebastiano Grandis” di Cuneo,  con la presenza della Sindaca Manassero, del Vicesindaco Serale e del Vicepresidente della Fondazione CRC Enrico Collidà

Il progetto promosso dal socio delegato agli eventi e alle iniziative solidali del Club biancoblù, Emiliano Rosso, in ricordo di Nicole Rebuffo, la diciottenne scomparsa prematuramente nel 2020 a causa di un tumore, prevede l’installazione di sette Defibrillatori semi Automatici Esterni (DAE) by Battikuore.

Il primo, per l’appunto, presso l’Istituto cuneese frequentato dalla ragazza prima della malattia e gli altri 6 nelle seguenti frazioni del capoluogo: Bombonina, Passatore, San Pietro del Gallo, San Benigno, Ronchi e Roata Rossi.

Presente all’inaugurazione la mamma di Nicole, Emanuela Bodino, e diverse compagne di classe della ragazza che all’epoca frequentavano l’istituto. Il defibrillatore è stato installato dall’Associazione Battikuore, presente all’inaugurazione nella persona di Rosario Lo Forte e la figlia Laura, la quale nei prossimi mesi effettuerà i corsi DAE per il personale docente presso l’Istituto. 

Un ringraziamento a tutti coloro che durante la partita della serie A2 maschile Puliservice Acqua S.Bernardo Cuneo, disputata lo scorso 4 novembre, hanno contribuito con le loro donazioni e soprattutto alla Fondazione CRC per l’importante sostegno al progetto.

"Ricordarla oggi non è casuale: è una di quelle occasioni volte ad evidenziare quale sia il ruolo della Scuola nella nostra società - ha dichiarato la Dirigente Milva Rinaudo - , nonché il valore di un più ampio concetto educativo. Una giovane studentessa che, per mia sfortuna, non ho avuto l’onore di conoscere personalmente in quanto al mio arrivo come Dirigente in questo Istituto, Nicole Rebuffo (che frequentava l’Istituto Tecnico Turistico), stava già combattendo una dura battaglia, che ha accompagnato tutti noi verso una grande riflessione.

La famiglia di Nicole, per volontà della madre Emanuela Bodino, ha voluto trasformare la tragedia in un impegno per la prevenzione - prosegue Rinaudo -, rendendoci attivamente partecipi, custodi sia del suo ricordo che della incrollabile convinzione che dalla sua scomparsa si possa trarre la più bella lezione. Nicole era una studentessa modello - conclude la Dirigente -, ricordata con immenso affetto dal corpo docenti e dai compagni come una persona molto matura ed avente a cuore i propri impegni di studentessa.

Nelle prossime settimane si procederà con l’installazione dei defibrillatori nelle Frazioni di Cuneo, così da rendere sempre più cardioprotetto il Comune di Cuneo.

cs

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium