/ Attualità

Attualità | 23 febbraio 2024, 12:06

Al Rondò dei Talenti l’opera collettiva di 197 bambini delle scuole primarie

“Forte come un’erbaccia” è frutto delle attività collaterali alla mostra “Sensing Painting”, visitabile al Castello di Rivoli fino al 24 marzo con ingesso gratuito per i residenti in provincia

I ragazzi delle primarie di Cuneo durante i laboratori con “La scatola gialla”

I ragazzi delle primarie di Cuneo durante i laboratori con “La scatola gialla”

Martedì 5 marzo alle ore 16.30, presso il Rondò dei Talenti (via Luigi Gallo, 1) a Cuneo, Fondazione CRC presenta pubblicamente l’opera collettiva “Forte come un’erbaccia”, realizzata da 197 bambini di nove classi delle Scuole Primarie di Cuneo e dintorni. Il lavoro è l’esito dei laboratori dedicati all’arte contemporanea, promossi dalla Fondazione CRC e organizzati da Felìz insieme con “La scatola gialla”, in corso in questi mesi al Rondò dei Talenti come attività collaterali alla mostra “Sensing Painting”, allestita presso il Castello di Rivoli Museo di Arte Contemporanea. “Forte come un’erbaccia” rimarrà esposta nell’atrio del Rondò dei Talenti fino a domenica 24 marzo, ultimo giorno di apertura della mostra “Sensing Painting”. L’ingresso al Rondò dei Talenti è libero e gratuito negli orari di apertura, tutti i giorni da lunedì alla domenica, dalle 8 alle 20.

Forte come un’erbaccia” è un’opera che rende omaggio alle erbacce, piante spontanee, bellissime ma che escludiamo dai nostri giardini perché ingestibili e indomabili. Dopo un’attenta osservazione degli elementi tipici del territorio della natura cuneese e la sperimentazione di varie tecniche di pittura, le classi hanno dipinto su pannelli in stoffa le proprie piante e tutti i 197 pannelli sono stati montati insieme in un’unica grande installazione dal forte valore simbolico.  L’attività è direttamente ispirata all’opera “Imbastito d’erbacce” di Alex Cecchetti, un artista che con la sua poetica e le sue opere indaga le connessioni possibili tra tutti gli esseri viventi restituendoci il senso di gratitudine verso la natura. L’opera fa parte della collezione della Fondazione CRC, arricchita a partire dal 2017 grazie al progetto progetto ColtivArte, iniziativa nata per valorizzare il talento di artisti emergenti e creare occasioni di fruizione dell’arte per la comunità. I laboratori creativi che si stanno svolgendo al Rondò si inseriscono proprio in questo processo, con lo scopo di avvicinare i bambini ai linguaggi dell’arte contemporanea, alle visioni degli artisti e alle istanze che esprimono, per comprendere la forza dell’arte e la sua possibilità di agire nella società. Partecipando ai laboratori e creando insieme un’opera collettiva, i bambini sperimentano in prima persona il processo creativo.

La mostra “Sensing Painting. Opere dalla Collezione d’arte della Fondazione CRC” è visitabile presso il Castello di Rivoli fino a domenica 24 marzo 2024. L’evento espositivo è a cura di Carolyn Christov-Bakargiev e Marcella Beccaria. Fondazione CRC offre l’ingresso gratuito ai residenti in provincia di Cuneo, con accompagnatore anche non residente. L’esposizione è visitabile dal mercoledì al venerdì dalle ore 10 alle 17, il sabato e la domenica dalle 11 alle 18, al costo di 10 euro (con riduzioni diverse per minori, over 65 e convenzionati).

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium