/ Cronaca

Cronaca | 24 febbraio 2024, 10:30

Disturbo e degrado: la sindaca Manassero limita l'orario di un locale in Piazza Boves con un'ordinanza

Da oggi e fino al 31 dicembre 2024 dovrà mantenere le proprie attività tra le 8 e le 24. Ordinanza “contingibile e urgente”

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

 

Un’ordinanza per limitare l’orario di apertura di uno dei locali siti in Piazza Boves è stata firmata ieri, venerdì 22 febbraio 2024, dalla sindaca Patrizia Manassero.

L’ordinanza, che è stata notificata nella serata di ieri, riguarda un locale che da oggi e fino al 31 dicembre 2024 dovrà mantenere le proprie attività in un orario compreso tra le 8 e le 24.

Si tratta di un’ordinanza “contingibile e urgente” di cui è stata valutata la necessità per una serie di analisi condivise in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. A motivare un simile provvedimento, sono infatti i rilevamenti delle Forze dell’ordine e le segnalazioni dei residenti su situazioni di disturbo, di degrado e di pericolosità generate da avventori dell’esercizio commerciale oggetto dell’ordinanza.

L’obiettivo è – in ultima analisi – garantire sicurezza e vivibilità, nel rispetto dei diritti sia degli esercenti, sia dei residenti.

Da parte della Sindaca e degli Assessori competenti la sottolineatura che “è sempre spiacevole ricorrere a misure di questo genere, ma si è valutato opportuno muoversi in questa direzione per richiamare l’attenzione sulla necessità di rispettare norme e limiti. L’auspicio è che anche questa misura contribuisca a migliorare la fruibilità di quella porzione di città. Continuiamo a lavorare e a intervenire per restituire serenità a quella Piazza”.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium