/ Politica

Politica | 24 febbraio 2024, 19:24

Alberto Cirio eletto vicesegretario nazionale di Forza Italia. "Lavorerò per la fiducia dei cittadini"

Il governatore ha commentato: "Io provengo da una terra, il Piemonte, dove un grande scrittore come Fenoglio ci ha insegnato l’importanza del concetto di restituzione ed è con questo spirito che assumo il nuovo incarico”. Antonio Tajani alla guida del partito

Alberto Cirio al congresso di Forza Italia a Roma

Alberto Cirio al congresso di Forza Italia a Roma

Alberto Cirio eletto vicesegretario nazionale di Forza Italia. Insieme a lui Roberto Occhiuto, Deborah Bergamini e Stefano Benigni. Antonio Tajani alla guida del partito

"Io provengo da una terra, il Piemonte, dove un grande scrittore come Fenoglio ci ha insegnato l’importanza del concetto di restituzione ed è con questo spirito che assumo il nuovo incarico”. Sono state le prime parole del governatore del Piemonte Alberto Cirio.

Per trent’anni Berlusconi è stato non soltanto la guida di un movimento politico, ma colui che risolveva le controversie, indicava la strada e soprattutto prendeva i voti per tutti. E oggi dobbiamo restituire questi trent’anni attraverso un maggiore impegno non solo nelle istituzioni, ma anche dentro il partito, portando la voce degli amministratori locali che sono radicati nei territori. Dobbiamo lavorare per acquisire giorno per giorno la fiducia dei cittadini italiani. Una fiducia che non sia solo emotiva, ma ragionata e che premi la serietà. Quella serietà e autorevolezza internazionale che caratterizzano il nostro leader Antonio Tajani”.

I segretari provinciale e cittadino di Forza Italia a Torino, il senatore Roberto Rosso e Marco Fontana dichiarano: “L’acclamazione di Cirio come vice coordinatore nazionale del partito si pone in continuitá con l’attenzione e la fiducia che in questa legislatura viene indirizzata verso i nostri eletti piemontesi. Siamo estremamente soddisfatti perchè questo ruolo è una risposta forte alle istanze del Nord produttivo e al buon governo dimostrato da Alberto in questi anni alla guida del Piemonte. Comunque tutti i quattro viceoordinatori eletti sono una garanzia per il futuro del nostro partito e della politica moderata in Italia”.

Segretario nazionale eletto all'unanimità dal Congresso del partito, riunito a Roma, è invece Antonio Tajani.  

 "Non sarà facile indossare la fascia di capitano di Berlusconi" spiega Antonio Tajani, dopo il voto del congresso che lo ha eletto per acclamazione segretario di Forza Italia. "Sono felice ma sento una grande responsabilità sulle spalle. Ce la metterò tutta".

Un messaggio è arrivato dal Ministro dell’Ambiente e della Sicurezza energetica, Gilberto Pichetto: "A Tajani, ai nuovi vicesegretari Deborah Bergamini, Roberto Occhiuto,  Alberto Cirio e Stefano Benigni, ai membri della Segreteria e a tutto il Consiglio nazionale faccio i miei auguri di un buon lavoro.  Con Antonio alla guida il partito è in buone mani: ci attendono ora sfide politiche importanti per continuare  insieme il nostro progetto per il bene dell'Italia e dell'Ue".

"La nomina del governatore Alberto Cirio a vicesegretario nazionale di Forza Italia, dimostra la grande attenzione che il segretario nazionale Antonio Tajani ed il partito di Silvio Berlusconi, hanno verso il Cuneese ed il Piemonte tutto”.

Con queste parole il vicepresidente del Consiglio regionale Franco Graglia, commenta la nomina a vice segretario nazionale del governatore della Regione Piemonte Alberto Cirio, durante il congresso nazionale degli Azzurri, che si è svolto a Roma.  

È il giusto riconoscimento del lavoro svolto in questi anni a Palazzo Lascaris, anni che non sono stati affatto semplici - ribadisce Franco Graglia - tra emergenza Covid e disastri atmosferici. La nomina di Cirio dimostra che il lavoro di squadra, attraverso la presenza sul territorio, la vicinanza con i cittadini, la volontà di far seguire sempre i fatti alle parole, sono fondamentali per attuare una politica presente, attenta e soprattutto concreta. Tanti auguri al presidente Cirio, all’amico Alberto e gli ricordo - ma lui questo lo sa bene - che la nomina a vicesegretario nazionale di Forza Italia non è un punto di arrivo, ma un punto di partenza per lavorare ancora di più e sempre meglio a favore del nostro amato territorio. Buon lavoro a Cirio e al nostro segretario nazionale Antonio Tajani".

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium