/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 28 febbraio 2024, 14:49

Nuovo polo scolastico a Busca, genitori scettici sulla fine dei lavori in vista del prossimo anno scolastico

Il sindaco Gallo conferma che si sta lavorando per quello e che a breve verrà affidata la fornitura per gli arredi interni. "Da parte nostra - commenta - sempre massima trasparenza"

Nuovo polo scolastico a Busca, genitori scettici sulla fine dei lavori in vista del prossimo anno scolastico

Nuovo polo scolastico di Busca, uno dei progetti più importanti dell'amministrazione guidata dal sindaco Marco Gallo. La struttura, che costerà circa 10 milioni di euro, è costituita dalla disposizione a X di due volumi adiacenti sviluppati longitudinalmente ed è pensata per accogliere circa 800 studenti, distribuiti in ben 32 aule, di cui 16 dedicate alla Scuola Primaria e 16 alla Scuola Secondaria.  

L'amministrazione ha sempre condiviso le informazioni sull'avanzamento dei lavori. Ma i dubbi, da parte dei rappresentanti dei genitori dell'Istituto comprensivo di Busca, ci sono.

Si riuscirà, con l'inizio del prossimo anno scolastico, ad utilizzare il nuovo Polo?

Laura Mandaglio, uno dei genitori rappresentanti, in un intervento inviato ai giornali, ha commentato la visita effettuata lo scorso 26 febbraio presso il cantiere.

"Durante la visita sono state chieste svariate informazioni e poste numerose domande sia all’architetto progettista Rangone che all’amministrazione. Si parla di intenzioni: c’è l’intenzione di finire i lavori entro maggio. Entro il 10 aprile fine montaggio piastrelloni rivestimento esterno e smontaggio impalcature per permettere lavori esterni. Si parla di palestra: entro 10 giorni arriverà il materiale, una squadra la finirà in 3 settimane. Si parla di viabilità: non c’è ancora un piano di viabilità, intenzioni fumose al momento, devono pensarci (fatto presente che al venerdì c’è il mercato), unica ‘certezza’ un passaggio pedonale tra il parcheggio degli asili in via Pes e il retro della nuova palestra. Si sono visti i lavori interni ancora da fare: il contro soffitto da installare in tutto l’edificio, doppia tinteggiatura, illuminazione interna alle classi e parti comuni, vetrate, sanitari, serramenti interni, esterni da predisporre (senza la piantumazione). Durante il giro siamo entrati in un locale e ci stava piovendo dentro… Per il resto non so che dirvi, non sono un geometra o ingegnere o architetto. Si vedrà se riusciranno a permettere ai nostri bimbi e bimbe, ragazzi e ragazze di iniziare l’anno scolastico 2024/2025 nel nuovo polo scolastico".

Marco Gallo, interpellato sul tema, ribadisce che il prossimo anno scolastico vedrà gli studenti di Busca nella nuova scuola. "Abbiamo risposto a tutte le domande. In particolare, lo hanno fatto il responsabile dell'ufficio tecnico del Comune, Giuseppe Moi, e il progettista Daniele Rangone dello studio Settanta7 di Torino. Ci sono cose da finire, certo, ma l'obiettivo è quello di terminare i lavori entro la scadenza prefissata. A breve verrà affidata la fornitura per gli arredi interni. Non vogliamo nascondere niente, sennò non avremmo aperto il cantiere ai consiglieri comunali e ai genitori. Di più: entro fine marzo organizzeremo una visita anche con i giornalisti, a ribadire la trasparenza con cui abbiamo sempre proceduto".



Barbara Simonelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium