/ Eventi

Eventi | 29 febbraio 2024, 18:31

Saluzzo, al via la 2ª edizione di “Green Days: cultura, arte, sostenibilità”

Gli appuntamenti del festival saranno un’occasione per riflettere sul tema della sostenibilità trattata in tutte le sue sfaccettature

Saluzzo, al via la 2ª edizione di “Green Days: cultura, arte, sostenibilità”

Al via per la sua seconda edizione “Green Days: cultura, arte, sostenibilità”, organizzato da Ratatoj APS al Cinema Teatro Magda Olivero di Saluzzo. Gli appuntamenti del festival saranno un’occasione per riflettere sul tema della sostenibilità trattata in tutte le sue sfaccettature e declinata nei linguaggi di musica, teatro e cinema.

Il festival vedrà nel mese di marzo una decina di appuntamenti, tra proiezioni ed incontri e si concluderà il 22 marzo con il nuovissimo spettacolo di Massimiliano Loizzi "Storie per la fine del mondo". Ratatoj APS vuole porre al centro la riflessione sui processi culturali che investono la società contemporanea, proponendo linguaggi artistici e codici espressivi per contribuire allo sviluppo inclusivo e sostenibile.

Lo fa partendo dal contesto provinciale e marginale delle Valli del Monviso, immaginando insieme alla comunità il cambiamento. L’edizione 2024 del “Green Days” vuole essere un antidoto al greenwashing, trasformando il Cinema Teatro Magda Olivero in un presidio fisico e simbolico di sostenibilità, intesa nelle sue accezioni: ambientale, sociale, economica. Il “trilemma” diventa per la collettività un percorso di consapevolezza ed una proposta di azione concreta. Per fare ciò Ratatoj APS coinvolge istituzioni, realtà culturali ed enti del terzo settore, locali e nazionali.

La prima edizione aveva già riscosso grande interesse: focalizzata su “La sostenibilità va a teatro” aveva proposto tre giorni di appuntamenti incentrati sul linguaggi della musica, del teatro e del cinema. I Marlene Kuntz l’anno scorso hanno portato il loro concerto “Karma Klima”, seguiti la domenica da uno spettacolo proposto da Teatro Selvatico. L’ultimo giorno di festival è stato proiettato “Sorry we missed you” di Ken Loach.

Sarà l’ultimo appuntamento di “Magda Groove” a dare il via al mese dedicato alla sostenibilità: Cristina Donà e Saverio Lanza, sabato 2 marzo alle 21:30, porteranno sul palcoscenico saluzzese il loro nuovo tour “Spiriti Guida”. Ogni artista, nel corso della propria vita, incontra alcune opere di altri artisti che lo emozionano profondamente e spesso lo guidano, stimolandone l’ispirazione o suggerendo una direzione artistica. Esiste dunque un sottile legame emotivo che connette artisti e musicisti di ogni genere e di ogni epoca, che costituisce uno dei motori all’origine del mutare dell’arte. L’ambizione di Cristina e Saverio con “Spiriti Guida” è quella di mettere in luce questa linea invisibile portando in scena uno spettacolo ricco ed eterogeneo, che accosta al repertorio di Cristina Donà l’opera di quegli artisti (gli spiriti guida appunto) che hanno nutrito la loro anima e contagiato il loro cammino.

Domenica 3 marzo alle 10 si terrà invece un focus group curato da UCCA (Unione dei Circoli Cinematografici Arci) nell’ambito del progetto “Ambiente e cultura per il cambiamento: la transizione verso nuovi luoghi dell’audiovisivo” e rivolto alle basi associative UCCA che operano in Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna, Toscana.

Il festival proseguirà con una serie di appuntamenti cinematografici, a partire da lunedì 4 marzo: alle 10 verrà proiettato “Mavka e la foresta incantata” di Oleh Malamuzh e Oleksandra Ruban (2023) dedicato alle scuole primarie dell’Istituto Comprensivo di Saluzzo. Lunedì 18 marzo alle 10 ci sarà un altro appuntamento cinematografico dedicato alle scuole primarie: per l’occasione verrà proiettato “Blu e Flippy - Amici per le pinne” di Mohammad Kheyrandish (2023). Entrambe le proiezioni sono organizzate in collaborazione con AIACE Torino, nell’ambito del Programma “Siti naturali UNESCO e ZEA per l’educazione ambientale” promosso dal Ministero della Transizione Ecologica.

Alle 21 di lunedì 4 marzo verrà proiettato “After Work” di Erik Gandini (2023) in collaborazione con UCCA: la pellicola si interroga sullo sviluppo della tecnologia e dell'intelligenza artificiale e le ripercussioni sul nostro quotidiano lavorativo.

Martedì 12 marzo alle 18 ci sarà un incontro del Gruppo di Acquisto Solidale Ratatoj di distribuzione dei prodotti, selezionati secondo criteri di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Dal 19 al 22 marzo il Cinema Teatro Magda Olivero di Saluzzo ospiterà un Hackathon con gli studenti dell'Istituto Soleri Bertoni: una maratona di quattro giorni per unire creatività, sostenibilità, tecnologia ed entusiasmo giovanile per ridisegnare gli spazi ibridi del Cinema Teatro. L’hackathon si inserisce nell’ambito del progetto “Esprimere Futuri” di Ratatoj APS.

Venerdì 22 marzo doppio appuntamento: alle 17 ci sarà un laboratorio di capacity building con ragazze e ragazzi dai 15 ai 25 anni (iscrizioni: info@ratatoj.it) sul tema ambiente e sostenibilità, a cura di Massimiliano Loizzi. Anche questo appuntamento rientra nell’ambito di “Esprimere Futuri”. Alle ore 21 invece ci sarà lo spettacolo di e con Massimiliano Loizzi “Storie per la fine del mondo”, in collaborazione con Mediterranea e Plastic free: volto del Terzo Segreto di Satira, stand-up comedian e autore, Loizzi presenterà in anteprima a Saluzzo il suo nuovo travolgente spettacolo sui temi della sostenibilità.

cs

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium