/ Ambiente e Natura

Ambiente e Natura | 10 marzo 2024, 18:06

Con la primavera tornano le rondini: un evento per le scuole alla Lipu di Cuneo

Apertura del Giardino alle scuole (su prenotazione) nei giorni da lunedì 18 marzo a venerdì 22 marzo e un laboratorio per bambini sabato 23 marzo

Con la primavera tornano le rondini: un evento per le scuole alla Lipu di Cuneo

Sta arrivando la primavera, e con la primavera i primi migratori (rondini, rondoni, balestrucci) ritornano ad animare i nostri cieli con i loro voli e i loro canti.

Per sensibilizzare l'opinione pubblica e soprattutto le giovani generazioni sull'importanza di questi preziosi animali, la Lipu di Cuneo organizza presso la propria sede di viale Angeli 81 l'evento "Aspettando le rondini".

L'evento prevede l'apertura del Giardino alle scuole (su prenotazione) nei giorni da lunedì 18 marzo a venerdì 22 marzo con proiezione di filmati didattici e, nel pomeriggio di sabato 23 marzo, un laboratorio di disegno per i bambini invitati a disegnare una rondine.

A tutti i bambini che eseguiranno il disegno nella o che lo porteranno da casa, verrà offerto un buono gelato. Tutti i disegni verranno comunque esposti nella nostra sede. 

In tale occasione sarà inoltre consegnata la targa "Amici della rondine" come riconoscimento a chi ha mantenuto presso la propria abitazione o stalla le condizioni ottimali per favorire la presenza e la nidificazione della rondine.

Con questo evento si vuole inoltre invitare il pubblico ad una riflessione sull'importanza di questi migratori e sull'impatto negativo causato sugli stessi dai cambiamenti delle pratiche agricole nelle nostre campagne: le rondini sono infatti una specie a rischio di estinzione (classificata secondo BirdLife International come SPEC3 = stato di conservazione sfavorevole in Europa) con una popolazione in generalizzato declino. 

Un decremento numerico dovuto principalmente alla perdita di biodiversità come conseguenza di pratiche agricole intensive che hanno portato all'eliminazione di siepi, fossati, prati e aree incolte, nonché all'utilizzo di fitofarmaci chimici e insetticidi che hanno eliminato gli insetti di cui le rondini si nutrono.

Rilevante è anche la scomparsa di molte stalle tradizionali, sostituite da grandi capannoni in cemento dove la nidificazione della rondine risulta difficoltosa.

Per informazioni: cuneo@lipu.it

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium