/ Sport

Sport | 01 aprile 2024, 21:08

Volley A2M. Cuneo c'è! Super Jensen trascina i piemontesi che vincono 3-1 a Porto Viro: si va alla "bella"

Impresa della Puliservice Acqua S.Bernardo che espugna il campo veneto con una grande prova di orgoglio. Lunedì prossimo gara-3 al palasport di san Rocco Castagnaretta

Cuneo vince 3-1 a Porto Viro e porta la serie dei Quarti alla "bella"  (Foto: Beatrice Bramardi)

Cuneo vince 3-1 a Porto Viro e porta la serie dei Quarti alla "bella" (Foto: Beatrice Bramardi)

Un grande Jensen, continuo dall'inizio alla fine, un lucido Sottile, capace di "leggere" il gioco come solo lui sa fare, una mozza azzeccata di coach Battocchio, che ha capito subito quanto Gottardo fosse in difficoltà nell'approccio al match cambiandolo con Andreopoulos, diventato determinante.

Poi i muri di un freddo Volpato nei momenti che contavano e, sul finale, persino l'apporto di capitan Botto, altrimenti in una serata orrendamente difficile per lui. 

Con questi ingredienti e le super difese di quello che è uno tra i migliori liberi della serie A2, Matteo Staforini, la Puliservice Acqua S.Bernardo Cuneo compie l'impresa e va a vincere 1-3 (25-19/22-25/21-25/23-25) sul campo di Porto Viro ribaltando il risultando dell'andata e portando la serie alla "bella" che i piemontesi giocheranno lunedì prossimo 8 aprile alle 20 a San Rocco Castagnaretta.

Una partita incominciata che sembrava un incubo, con i rodigini che erano la copia di quelli visti in gara-1, ma la pazienza e le doti di Sottile e soci alla fine sono venute fuori con tanta grinta e tenacia.

"Non mollare mai", urlavano i Blu Brothers da bordo campo ed i giocatori in campo non l'hanno fatto, andando a prendersi la meritata vittoria. 

IL MATCH

Parte subito bene Porto Viro, che va sul 3-1 con l'ace di Tiozzo e poi scappa 5-2 su un'altra battuta vincente, stavolta di Barone su Gottardo. Battocchio ferma il gioco, ma i rodigini non mollano e con un mani e fuori di Sette si portano avanti 7-3. Arrivano due altri muri di Barotto su Botto per il doppiaggio di Porto Viro (12-6): il capitano lascia il posto a Dukic. Sette commette un fallo di seconda linea e regala un break ai piemontesi (12-8), ma Zamagni dal centro mette giù il nuovo +6 (15-9) ed arriva così l'ultimo time out di Battocchio. C'è l'errore di Volpato dal centro e siamo 18-11 per i veneti che poi vanno 18-12 con l'ace di Sette su Dukic. Battocchio cambia la diagonale di ricevitori reinserendo Botto e chiamando in causa Andreopoulos, ma il capitano si prende subito l'ace di Sette con Porto Viro che scappa 20-11. Si vede timidamente il muro di Cuneo, il primo della partita per i piemontesi, con Volpato (20-13), mentre Jensen in attacco riduce le distanze di un altro break (21-15) e Botto dalla linea di fondo porta la squadra sul 23-18. Il time out di Morato, poi il capitano di Cuneo sbaglia il servizio del set ball avversario (24-18) e Codarin quello che regala l'1-0 ai padroni di casa.

Impressiona lo 0% in attacco fatto registrare da Iacopo Botto, ma è tutta la squadra che manca in questo fondamentale (tranne Jensen (80%) nonostante una ricezione migliore di quella veneta (32% contro 21%)

Secondo set, Battocchio lascia in campo Andreopoulos in diagonale con Botto in posto-4, la gara parte più equilibrata ed il primo minibreak arriva infatti per Cuneo con Volpato a muro solo sul 9-11, ma Andreopoulos mette subito fuori il pallonetto della nuova parità 11-11. Il greco si riscatta dalla linea di fondo e mette a segno due aces per il doppio vantaggio di Cuneo: sul 12-15 c'è il time out di Morato e al rientro in campo Botto si prende il muro di Barone (14-15) che poi si vede respingere anche la palla in faccia da Sette e le squadre tornano in parità a quota 17. Tocca a Battocchio fermare il gioco, qualche scambio poi arriva il muro di Volpato su Tiozzo con Cuneo che ritrova il break nella parte calda del set (20-22) ed arriva il terzo ace personale di Andreopoulos per il 21-24. Porto Viro annulla il primo poi Garnica mette fuori il servizio e siamo 1-1 (22(25)

Finalmente cresce la positività in attacco dei piemontesi che va al 59% (49% Porto Viro), con entrambe le squadre che ricevono in maniera perfetta (71% e 75%). Restano i problemi al servizio per entrambe le squadre, anche se Cuneo raccoglie di più con i 3 aces di Andreopoulos.

Ancora equilibrio in avvio di terzo parziale con tanti errori al servizio da entrambe le parti, equilibrio che si spezza con un muro di Barone su Codarin e l'ace di Tiozzo: 10-8 Porto Viro, che però poi sbaglia l'attacco con Sette e squadre ancora in parità sull'11-11. Cambi palla a ripetizione, poi il set si spezza momentaneamente sul turno al servizio di Volpato che mette in difficoltà in ricezione: Botto sottorete mette giù il suo primo punto personale dell'incontro segnando il + cuneese sul 16-18, ma un muro preso ed un attacco out di Jensen riportano i padroni di casa avanti 19-18. Codarin si prende la rivincita a muro su Barone, Cuneo torna avanti 19-20 e poi trova il break a muro, con Volpato: 21-23. C'è il time out Porto Viro, poi Codarin trova l'ace del 21-24 e Andreopoulos il mani e fuori del 21-25. Cuneo avanti 1-2.

Quarto set, subito break di Porto Viro con tripletta di Sette (3-1), poi arriva l'invasione dei veneti che rimette in corsa Cuneo (3-3) la quale trova il break sul 9-11 con un muro di Jensen a fermare Sette. Il danese però sbaglia l'attacco che ridà la parità ai rodigini (11-11). Si gioca punto a punto, continui cambi palla, tensione alle stelle, chiude Jensen a muro per il 23-25 finale. Si va alla "bella". 

 

Cesare Mandrile

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium