ELEZIONI REGIONALI
 / Politica

Politica | 14 aprile 2024, 14:47

Lista Cirio e Forza Italia: tra le due formazioni si gioca il delicato equilibrio nell’area moderata del centrodestra

La squadra del presidente è stata completata e ufficialmente presentata. Resta da ultimare quella azzurra, che già si sa sarà guidata dal coordinatore provinciale e vicepresidente del Consiglio regionale Franco Graglia

Lista Cirio e Forza Italia: tra le due formazioni si gioca il delicato equilibrio nell’area moderata del centrodestra

Con il via libera alla “lista Cirio” si va delineando il quadro delle candidature per le regionali nell’area di maggior prossimità politica al presidente uscente Alberto Cirio, nuovamente in corsa per un secondo mandato alla guida della Regione Piemonte.

Con la presenza a Cuneo, venerdì sera, del banchiere Beppe Ghisolfi all’inaugurazione della sede cuneese di Marco Gallo, sindaco uscente di Busca e presidente dell’assemblea dei sindaci dell’AslCn1, si è di fatto completata la squadra della lista del presidente.

Gli altri componenti della lista, oltre a Gallo e Ghisolfi, sono: Daniele Sobrero consigliere di maggioranza ad Alba, Jole Caramello, sindaco di Frabosa Soprana e Maria Laura Risso, consigliera comunale di maggioranza nel gruppo civico di “Centro per Cuneo”.

Resta ora da capire come verrà completata la lista di Forza Italia.

A capeggiarla sarà sicuramente Franco Graglia, coordinatore provinciale del partito e vicepresidente uscente del Consiglio regionale.

Al suo fianco due donne: Franca Biglio, presidente dell’Anpci (Associazione dei piccoli comuni), Delia Revelli, ex presidente provinciale della Coldiretti e Gianmaria Bosco, sindaco uscente di Polonghera.

Manca ancora un nome che Cirio vorrebbe forte perché nell’arco di pochi mesi, l’indice di gradimento di Forza Italia nell’elettorato risulta in risalita e poi perché lui, albese, è nel frattempo diventato vicepresidente nazionale del partito.

Ragioni che evidenziano come si sia la necessità che il partito faccia una bella figura ovunque in Piemonte ma a maggior ragione nella terra del candidato governatore.

Il sogno di Cirio sarebbe che sia la lista del presidente che quella di Forza Italia riescano ad esprimere ciascuna un consigliere regionale nel collegio cuneese.

Un progetto ambizioso che si giocherà su un delicato equilibrio nell’area comunemente definita “moderata” del centrodestra.

Giampaolo Testa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium