ELEZIONI REGIONALI
 / Politica

Politica | 14 aprile 2024, 20:14

Vinitaly, Bergesio (Lega): "Gli agricoltori produttori di vino sono custodi dell'ambiente e del territorio”

“Settore del vino fiore all’occhiello del nostro Paese. L’Italia leader del mondo per l’export di vino e il Piemonte in testa alla classifica della qualità del prodotto”

Vinitaly, Bergesio (Lega): "Gli agricoltori produttori di vino sono custodi dell'ambiente e del territorio”

“Settore del vino fiore all’occhiello del nostro Paese. L’Italia leader del mondo per l’export di vino e il Piemonte in testa alla classifica della qualità del prodotto”.

Lo afferma il Senatore piemontese della Lega, Giorgio Maria Bergesio, che oggi è intervenuto all’inaugurazione della 56ᵃ edizione del Vinitaly, a Verona, l’evento fieristico più importante nel panorama vinicolo italiano e internazionale.

Bergesio, Vicepresidente Commissione Industria, commercio, turismo, agricoltura e produzione agroalimentare di Palazzo Madama, ha preso parte alla tavola rotonda sul tema “I luoghi del vino, eccellenza made in Italy e strategie per il turismo diffuso”, ed ha partecipato anche all'inaugurazione dello stand del Piemonte, regione che è una eccellenza nel panorama vitivinicolo nazionale e internazionale.

“Vinitaly non è solo un’occasione per favorire gli scambi economici delle aziende, ma anche per promuovere la consapevolezza sull’importanza strategica del vino per l’economia e l’identità italiana”, ribadisce Bergesio.

Sul versante della produzione italiana, i dati diffusi da Agea attestano 38,3 milioni di ettolitri, con una diminuzione del 23,2% (il fatturato complessivo vale 13,8 milioni di euro). L’Italia perde quindi il primato della produzione mondiale a favore della Francia, ma mantiene la leadership nella graduatoria degli esportatori, con 21.366.352 ettolitri venduti all’estero. In un contesto di frenata degli scambi mondiali l’Italia è stato infatti il Paese che ha contenuto al minimo le perdite (1% in volume e -0,8% in valore) mentre Spagna e Francia hanno mostrato flessioni più consistenti.

“Nel nostro Paese sono 241mila le imprese viticole tutte gestite da imptenditori che possono considerarsi custodi dell'ambiente e del territorio. Ci sono poi 33mila quelle vinificatrici (per un totale di 675mila ettari di superfice investita) che portano avanti questa grande tradizione del vino. Negli ultimi 10 anni l’export è costantemente cresciuto in valore, con un +56% in 10 anni, mentre i volumi sono rimasti costanti. E’ cambiato il paniere, con le Dop passate dal 35 al 51%”, spiega il Senatore della Lega. 

“Ringrazio tutti gli espositori che ogni anno rendono Vinotaly un appuntamento unico e straordinario. Il comparto del vino rappresenta una componente di primo piano per il settore agroalimentare nazionale, ma negli ultimi anni deve fronteggiare la frenata dei consumi interni e il forte aumento dei costi di produzione, che colpisce tutto l’agroalimentare. In questo scenario così complesso e incerto, fondamentale da parte del Governo fornire risposte concrete alle esigenze delle aziende, per proteggere il patrimonio unico di biodiversità della produzione vitivinicola italiana”, conclude il Senatore Bergesio.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium