/ Attualità

Attualità | 28 maggio 2024, 10:33

Il Cuneo Pride 2024 "suona" diverso: nessun carro con la musica, ma tamburi e percussioni per dare il ritmo al corteo

Gli organizzatori: "Il messaggio di protesta non può essere dimenticato a favore dello spettacolo. Chiediamo di partecipare attivamente al corteo"

Un'edizione passata del Cuneo Pride

Un'edizione passata del Cuneo Pride

Quest’anno il Cuneo Pride suona diverso: nessun carro con la musica amplificata ma saranno tutti partecipanti  ad attivarsi con tamburi e percussioni di ogni genere a dare il ritmo al corteo. 

"Conosciamo il Pride per il clima di festa e colore che porta per le strade, ma il messaggio di protesta non può essere dimenticato a favore dello spettacolo - dicono gli organizzatori - “NOI siamo Pride” orgoglio che si costruisce soprattutto sulla storia di chi ci ha preceduto; in 50 anni di lotte, di leggi ancora inadeguate ci portano ad essere ancora qui". 

Che aggiungono: "Partecipa attivamente al corteo, non dare per scontato che manifestare con gioia sia meno efficace di altri contesti, questa è la favolosità della comunità lgbtqia+. Porta qualcosa per fare rumore e unisciti al gruppo di suonatori; manifesta consapevolmente". 

Il corteo sarà aperto dal gruppo di suonatori, seguito dal gruppo di volontari di Amnesty Int. Cuneo con lo slogan “Proteggi la protesta, proteggi il Pride”. A seguire la bandiera gigante portata dalle associazioni e le persone che lo desiderano. In chiusura i partiti politici. 

Durante il corteo vi chiediamo di portare solo le bandiere e abbigliamento con i simboli delle rispettive organizzazioni, ma di non esporre bandiere nazionali o simboli dei partiti politici, per rispetto del periodo di silenzio pre elezioni. 

Tutto il corteo sarà scortato dai volontari Arcigay e Sindacato Cgil visibili con la maglietta "Staff" e a chiudere il corteo l’ambulanza della Misericordia con volontari a piedi ai quali rivolgersi per qualunque esigenza. 

La marcia del Cuneo Pride si chiuderà al Parco della Resistenza verso le 18.00 con la testimonianza e il discorso di Natascia Maesi, Presidente Nazionale di Arcigay. 

La festa si concluderà in Birrovia con aperitivo/cena, Dj Fede alla console per tutta la sera.

redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium