/ Cronaca

Cronaca | 06 giugno 2024, 17:37

Spaccio nel Monregalese e Fossanese: Carabinieri sequestrano un chilo di cocaina, 290 grammi di hashish e 113 di crack

Attività investigativa avviata nell’ottobre 2023 ha consentito di arrivare all'esecuzione di misure cautelari eseguite oggi nei confronti di un gruppo dedito allo spaccio al dettaglio di stupefacenti

Immagine d'archivio

Immagine d'archivio

Nelle prime ore del mattino di oggi, giovedì 6 giugno, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Mondovì, coadiuvati dai Carabinieri territorialmente competenti e dai colleghi del Nucleo Cinofili di Volpiano, hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP di Cuneo su richiesta della locale Procura della Repubblica a carico di tre cittadini albanesi ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, oltre che ulteriori 5 decreti di perquisizione a carico di altri soggetti indagati nel medesimo contesto.

I provvedimenti sono scaturiti da un’attività investigativa avviata nell’ottobre 2023 dallo stesso reparto dell'Arma, che si è sviluppata attraverso tradizionali servizi di osservazione e pedinamento oltre che una capillare attività di intercettazione telefonica e ambientale, e ha consentito di individuare i tre destinatari delle misure cautelari quali vertice di un gruppo dedito allo spaccio al dettaglio di stupefacenti, in particolare cocaina, sulle “piazze” del Fossanese e del Monregalese. 

Le misure cautelari sono scaturite proprio in ragione dell’entità dei traffici, della sistematicità delle condotte, dell’inserimento degli indagati in un contesto criminale stabile e articolato e del pericolo di reiterazione dei medesimi gravi reati, tanto che nel corso delle perquisizioni portate a termine durante l’esecuzione delle misure sono stati rinvenuti circa un chilo di cocaina, 290 grammi di hashish, 113 di crack e circa 34.000 Euro in contanti, ed una quarta persona è stata tratta in arresto in flagranza di reato proprio perché deteneva circa 200 grammi di hashish.

I tre arrestati, che, in ogni caso, devono essere considerati innocenti sino all’emanazione di una sentenza definitiva di condanna, sono stati tradotti, rispettivamente, presso la casa circondariale di Cuneo e presso la propria abitazione a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

C. S.

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium