/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 18 giugno 2024, 16:24

Poche ore all'inizio degli esami di Maturità, Robaldo: "Passaggio di vita importante. In bocca al lupo"

Il presidente della Provincia fa il suo personale augurio ai 4.699 studenti della Granda. Domani la prima prova: sei ore di tempo per sviluppare uno dei sette titoli decisi dal Ministero

Poche ore all'inizio degli esami di Maturità, Robaldo: "Passaggio di vita importante. In bocca al lupo"

Domani prendono il via i tanto temuti esami di Maturità

Il presidente della Provincia Luca Robaldo ha voluto esprimere il suo personale in bocca al lupo ai 4.699 studenti della Granda che domani mattina affronteranno la prima prova, il tema di italiano.

Di questi, 1.985 sono studenti di licei, 1.655 di istituti tecnici e 1.059 di istituti professionali tra nuovo e vecchio ordinamento.

"Faccio i migliori auguri alle ragazze e ai ragazzi che tra poche ore affronteranno la prima prova dell'esame di maturità. Sono consapevole delle tensioni e delle ansie che stanno vivendo. Fanno parte di un passaggio importante della loro vita, che li porterà a imboccare strade e a fare scelte per le quali, ancora di più, auguro loro tutto il meglio. Per la Provincia, che ha la competenza sugli istituti superiori, sono anni di grandi investimenti. Vogliamo dare ai ragazzi delle scuole più belle ed efficienti, per la loro sicurezza prima di tutto. Ma non vogliamo mai dimenticare che il contenitore certamente conta, ma la cosa più importante è il contenuto: gli studenti, il nostro futuro!".

Le tre prove d’esame

L’esame di Maturità per l’anno scolastico 2023-2024 si comporrà di tre prove, quattro solo per gli indirizzi EsaBac ed EsaBac techno, e per i licei con sezioni a opzione internazionale cinese, spagnola e tedesca.

La prima prova, come da tradizione, sarà scritta e in lingua italiana o nella diversa lingua nella quale si svolge l’insegnamento. Si inizia mercoledì 19 giugno alle 8.30. Sei ore di tempo per aviluppare una delle sette tracce, tutte scelte dal Ministero dell'Istruzione e del Merito. 

 

Le tipologie di tracce sono tre

La A prevede l'analisi del testo e la scelta tra due autori, uno di prosa e uno di poesia, dall'Unità d'Italia a oggi.

La traccia B è di tipo argomentativo. Bisogna infatti produrre un testo argomentativo a sostegno della tesi espressa dal tema proposto.

Infine la traccia C, normalmente la più scelta, perché prevede lo sviluppo di un tema di attualità, su temi legati al presente e con la possibilità di entrare in sfere più personali.

Il toto tracce della prima prova

Impazza il toto tracce per arrivare preparati alla prima prova.
Rimanendo in tema anniversari in molti scommettono sui 100 anni dall’assassinio di Giacomo Matteotti, o la nascita 120 anni fa di Robert Oppenheimer, ma anche quella di 150 anni fa di Guglielmo Marconi. O ancora i 20 anni dalla nascita di Facebook.

Tra le ricorrenze storiche, molti studenti stanno ripassando lo sbarco in Normandia, avvenuto 80 anni fa durante il secondo conflitto mondiale. Rimanendo sulla stretta attualità c'è il conflitto israelo-palestinese e la guerra in Ucraina. Ma anche il tema della violenza di genere (con riferimento agli omicidi del 2023 di Giulia Tramontano e Giulia Cecchettin), del cambiamento climatico e dell'intelligenza artificiale.

Sull'analisi del testo si fanno i nomi di Luigi Pirandello, Gabriele D’Annunzio, Carlo Emilio Gadda, Eugenio Montale. Nel 2023 era stata proposta l'analisi di “Alla luna nuova” di Salvatore Quasimodo (autore già uscito nel 2014) e “Gli indifferenti” di Alberto Moravia.

 

Le altre prove

La seconda prova che si terrà il giorno successivo, 20 giugno, sarà invece scritta, grafica o scritto-grafica, pratica, compositivo-esecutiva, musicale e coreutica su una o più discipline del corso di studi: nei soli istituti professionali i cui quadri di riferimento sono stati adottati con decreto ministeriale del 15 giugno 2022 non verte su discipline ma sulle competenze in uscita e sui nuclei fondamentali di indirizzo correlati.

La terza prova sarà il classico colloquio in chiave multi-interdisciplinare per accertare il conseguimento del profilo educativo, culturale e professionale degli studenti. Per i soli indirizzi EsaBac ed EsaBac techno e per i licei con sezioni a opzione internazionale cinese, spagnola e tedesca si prevede una terza prova scritta in programma per martedì 25 giugno alle 8.30.

Le commissioni

L’Esame di Stato si svolgerà alla presenza di una commissione composta da tre membri esterni, tre membri interni e un presidente esterno. Al seguente link https://matesami.pubblica.istruzione.it/ sono consultabili le rispettive commissioni d’esame.

Barbara Simonelli

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium