Politica - 19 giugno 2024, 15:45

La Morra, la richiesta della minoranza: "Un nostro consigliere in Giunta"

Il gruppo “La Morra è… un paese a misura dei lamorresi” chiede discontinuità rispetto al passato e auspica, visto il risultato elettorale combattuto, di avere rappresentanza. "Saremo attenti, precisi e propositivi per il paese"

La Morra, la richiesta della minoranza: "Un nostro consigliere in Giunta"

Riceviamo e pubblichiamo una lettera del gruppo consigliare di minoranza del comune di La Morra in risposta all'articolo de la Voce di Alba "La Morra, il 24 giugno il consiglio comunale: "Raccoglieremo le sollecitazioni di tutti i cittadini".

"Il gruppo “La MORRA E’ … un paese a misura dei lamorresi” viene rappresentato in consiglio dal suo capogruppo, candidato sindaco, Germano Giachino e dai due candidati che hanno ricevuto più preferenze personali , ben 64 a testa, numero più alto ottenuto in queste elezioni, ovvero Paolo Gazzera e Giovanni Oberto. Come prima cosa intendiamo ringraziare tutti i lamorresi che hanno votato per noi. La differenza, davvero minima, 73 voti, ovvero circa 37 persone su 1.515, che hanno esercitato il loro diritto e hanno votato per la lista nr.1 anziché per noi, consegna alla Sig.ra Ascheri un paese davvero diviso in due. Prendiamo atto della sconfitta e facciamo i migliori auguri alla Sindaca per 5 anni di buona amministrazione.

Le parole, che la stessa ha riportato nel vostro articolo, sono assolutamente di buon auspicio “le necessità, le opere, i progetti e gli obiettivi sono di tutta la comunità” oppure “il compito di un sindaco e tutta l’amministrazione è quello di rappresentare tutti, riunificare le parti, raccogliere le indicazioni”, le stesse parole che sono state usate cinque anni fa, nel discorso di insediamento, e che poi si sono rivelate parole al vento. Vogliamo essere fiduciosi, e siamo sicuri che, il futuro, sarà migliore, noi saremo un’opposizione assolutamente presente, attenta, precisa ma al tempo stesso anche propositiva. Non mancheremo di segnalare tutte le questioni che i nostri compaesani ci indicheranno e partendo dal nostro programma puntualmente faremo proposte, che ci auguriamo, in questa nuova amministrazione, avranno almeno la possibilità di essere discusse.

Se realmente la sig.ra Ascheri, ritiene di voler unificare le parti e vuole lavorare per trovare un’unità, anche in considerazione del risultato elettorale, sarebbe un segno davvero di discontinuità con il passato e di buona volontà per il futuro, il nominare, il sottoscritto o comunque un consigliere di opposizione in giunta. Offrendo davvero l’opportunità di collaborare fattivamente con la maggioranza, la giunta, che è composta da tre persone, con questa nomina, rispetterebbe, comunque, la maggioranza. La nostra non è una richiesta astrusa, già avvenuto in passato, anche qui a La Morra, ed in altri paesi, dove davvero la parola collaboriamo per il bene del paese, ha un significato, e non è fine a se stessa. Questo sarebbe davvero un atto di buona volontà.

Se i punti elencati ed evidenziati, nell’articolo stesso, per il futuro, sono la priorità di questa amministrazione, e non i parcheggi e la sistemazione del paese, non siamo in accordo, e temo, anche molti lamorresi. Restiamo fiduciosi e disponibili ad una collaborazione costruttiva, d’altronde rappresentiamo il 49% circa dei lamorresi e sentiamo forte la responsabilità e la volontà di esserne la voce per gli anni a venire".
Germano Giachino

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
SU