/ Eventi

Eventi | 25 giugno 2024, 07:06

Grande partecipazione per lo spettacolo portato in scena dalla Compagnia del Birun di Peveragno

“Futuro remoto - Il colonialismo italiano dell’Ottocento in Africa Orientale” è andato in scena gli scorsi 14 e il 15 giugno nel cortile del Centro Culturale Ambrosino. Prossima tappa al Festival Zoè di Cuneo

Grande partecipazione per lo spettacolo portato in scena dalla Compagnia del Birun di Peveragno

Riceviamo e pubblichiamo:

"Il nuovo spettacolo originale e autoprodotto dalla Compagnia del Birùn “Futuro remoto - Il colonialismo italiano dell’Ottocento in Africa Orientale”, andato in scena gli scorsi 14 e il 15 giugno, nel cortile del Centro Culturale Ambrosino a Peveragno, è stato accolto con grande partecipazione e gradimento del pubblico.

Un caloroso abbraccio che ha emozionato tutti, organizzatori e partecipanti al progetto iniziato un paio di anni fa e culminato nello spettacolo. L'argomento trattato è spinoso e scomodo tanto più che coinvolge un personaggio storico del nostro paese a cui sono stati dedicati monumenti, strade, piazze e musei.

Ma, convinti che il teatro debba parlare di ciò che per diverse ragioni è taciuto, abbiamo buttato il cuore oltre l'ostacolo e abbiamo accolto confronti e collaborazioni, fatto squadra, pensato e  inventato senza tirarci indietro mai, nemmeno di fronte alle molteplici difficoltà o alle divergenze.

Cosí abbiamo affrontato la storia del nostro concittadino Pietro Toselli, colonizzatore in Africa Orientale della prima ora e, di conseguenza, ci siamo immersi nelle vicende maledette e in auge ancora oggi del colonialismo. Impresa difficile e dolorosa che tuttavia ci può permettere di leggere il presente, di immaginare il futuro e di prendere coscienza dei crimini verso intere popolazioni che sono sotto gli occhi di tutti: futuro remoto, appunto.

Il progetto ha richiesto un lungo lavoro di ricerca per il quale ringraziamo le registe Gabriella Bordin, che ha curato anche la drammaturgia, ed Elena Ruzza e Maria Abebù Viarengo per la collaborazione artistica. Anche l'investimento di energie e di risorse è stato importante ed è doveroso ringraziare per il loro sostegno il Comune di Peveragno, gli sponsor, in primis la Banca di Boves, e i soci"

La prossima replica dello spettacolo sarà la sera del 21 luglio, ospite del Festival Zoè in città a Cuneo».

cs

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium