/ Sanità

Sanità | 09 dicembre 2022, 17:13

Codici bianchi e verdi in Pronto Soccorso: Cuneo e Verduno tra i Dea più intasati d’Italia

La provincia di Cuneo è tra quelle dove si accede maggiormente alle strutture di emergenza per casi non gravi. Ad attestarlo l’edizione 2022 del Programma Nazionale Esiti (Pne) di Agenas, l’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali

L'ingresso del Dea di Verduno (archivio)

L'ingresso del Dea di Verduno (archivio)

La provincia di Cuneo è tra i luoghi dove si accede maggiormente ai pronto soccorso per casi non gravi.

È quanto attesta l’edizione 2022 del Programma Nazionale Esiti (PNE) di Agenas, l’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali.

I NUMERI DEI CODICI BIANCHI E VERDI


Come si può notare prendendo in esame l’anno solare 2021 nella Granda tra Cn1 e Cn2 sono stati dimessi con codice bianco o verde 113.129 pazienti.

Di questi 75.802 erano adulti e 37.327 utenti nella fascia 0-14 anni.

I DATI DI CN1 E CN2


Questo se si parla in termini assoluti. Andando nel dettaglio dei due ambiti sanitari, nell’area Cn1 i dimessi non gravi sono stati 64.630 (53.104 adulti, 11.526 under 14). Nell’area ‘albese e braidese’ della Cn2 sono stati 27.286 (22.698 adulti, 4.588 under 14).

NEI FERIALI DALLE 8 ALLE 20

L’analisi dell’Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali intende valutare il peso dei casi poco critici o non critici sui pronto soccorso del territorio. Per farlo esegue una suddivisione anche in base alla fascia oraria.

In particolare, in giorni feriali dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20, gli accessi di adulti per casi non gravi sono stati 32.373 in Cn1 e 14.066 in Cn2. Mentre guardando ai minori sotto i 14 anni sono stati 5.780 in Cn1 e 2.370 in Cn2.

IN ORARIO NOTTURNO, NEI PREFESTIVI E FESTIVI

 
In orario notturno o nei prefestivi o festivi sono stati 20.731 gli adulti presi in cura nelle strutture di emergenza della Cn1, 8.632 in Cn2. Mentre sono stati 2.218 i minori non gravi che hanno fatto ingresso nei pronto della Cn2 in orario ‘non feriale’, 5.746 quelli della Cn1.

CASI NON GRAVI, QUANTO PESANO SUI PRONTO DELLA GRANDA?

Oltre ai numeri c’è una verità che viene fuori prendendo in esame questi parametri: sui pronto soccorso e Dea del Piemonte il ‘peso’ dei pazienti non gravi è tra più impattanti a livello nazionale, se rapportato alla popolazione.

Se si prende in considerazione il dato degli adulti gestiti in orario 8-20 dal lunedì al venerdì e poi rilasciati dai pronto soccorso con codice verde o bianco, l’Asl Cn2 risulta essere settima a livello nazionale, mentre l’Asl Cn1 è decima.

Mentre se si prende in considerazione gli under 14 non gravi gestiti in orario 8-20 dal lunedì al venerdì l’Asl Cn2 è ottava, mentre Asl Cn1 è nona.

Su pazienti adulti gestiti in orario notturno o in festivi e prefestivi l’Asl Cn2 è quindicesima in Italia, diciassettesima l’Asl Cn1.

Mentre su pazienti tra gli zero e i 14 anni gestiti in orario notturno o in festivi e prefestivi l’Asl Cn1 è dodicesima tra gli ambiti territoriali sanitari italiani, quindicesima la Cn2.

Daniele Caponnetto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium