/ Sport

Sport | 12 settembre 2023, 16:36

Tennis: festa di fine estate alla VTT di Lagnasco

A breve partiranno i lavori per “bissare” l’impianto che ormai è diventato “piccolo” per soddisfare le esigenze dei sempre più numerosi frequentatori del centro

Tennis: festa di fine estate alla VTT di Lagnasco

Entusiasmo e partecipazione alla VTT di Lagnasco in occasione della Festa di Fine Estate alla quale hanno preso parte nella giornata di venerdì 8 settembre gli iscritti alla Scuola Tennis, i protagonisti dell’Estate Ragazzi appena conclusa, gli iscritti ai corsi di tennis tenuti presso la struttura di Bagnolo Piemonte dallo staff della VTT, nell’espressione di una sinergia di lavoro e intenti ormai consolidata.

Dalle 15 alle 17 i ragazzi, divisi in sei squadre con tanto di bandiere a rappresentarli, si sono “sfidati” in giochi di palla sui campi del Tennistadium per poi accogliere gli applausi dei presenti, genitori e accompagnatori, durante la sfilata delle stesse formazioni (con tanto di balletto per ognuna di esse) a partire dalle 17,15, quando la festa è diventata anche istituzionale.

Tra i personaggi i sindaci di Lagnasco, Roberto Dalmazzo e di Bagnolo Piemonte, Roberto Baldi, ed ancora la proprietà della struttura, rappresentata da Claudio Rosatello, i dirigenti e lo staff della VTT, con in testa il presidente e maestro nazionale FIT e il direttore e tecnico Enrico Gramaglia.

Gli ultimi due si sono alternati davanti all’attenta platea a presentare numeri, filosofia, attività e progetti della VTT, partendo da quelli destinati ai più piccoli, su tutti i corsi gratuiti per coloro di età compresa tra i 3 e i 5 anni, e il doposcuola, per arrivare alla Scuola Tennis vera e propria per gli allievi di età compresa tra i 6 e i 18 anni con tanto di progetti dedicati a partire dai bimbi di 7-8 anni e simili a quelli utilizzati dalle Accademie per avviare i candidati al professionismo. Spazio anche alle tematiche dei corsi adulti individuali e di gruppo, alla VTT, e delle competizioni a squadre nelle diverse categorie.

Tutto sempre con l’idea applicata di privilegiare al risultato la trasmissione di valori, fin dalla tenera età, e l’importanza della scuola di base per proporre agli allievi una formazione completa e personale ancor prima che tecnica. Momento importante per la VTT anche in ragione della data perché esattamente il 7 settembre del 2013 è fissata nella mente di tutti la giornata dell’inaugurazione ufficiale. Dieci anni di impegno e successi ma soprattutto di costruzione costante in idee, attenzione agli interlocutori, alle famiglie, ai piccoli e grandi giocatori, tutti insieme per dar vita ad una grande storia.

Destinata a proseguire e raddoppiare: “Vedere oggi – ha detto Claudio Rosatellotanti volti sorridenti e tanti ragazzi in VTT è un piacere per gli occhi e per il cuore. Significa che è stato fatto un ottimo lavoro dallo staff condotto da Duccio Castellano e giustifica l’ulteriore investimento che stiamo per fare”.

Compatibilmente con il disbrigo della “burocrazia” a breve partiranno i lavori per “bissare” l’impianto che ormai è diventato “piccolo” per soddisfare le esigenze dei sempre più numerosi frequentatori del centro, dotatosi in questo arco temporale di ogni tipo di professionalità di settore. Sarà una realtà quasi gemella all’attuale con campi da tennis e due anche da padel.

Diverse anche le aree destinate alla cura della persona e dell’atleta, con grande attenzione ai comparti medico-sportivi come quelli della fisioterapia, della preparazione atletica, della riabilitazione, della nutrizione, della psicologia: “Un ringraziamento a tutti i presenti – hanno sottolineato Duccio Castellano ed Enrico Gramaglia – e a quanti ci hanno dato fiducia e creduto nel messaggio che abbiamo voluto dare e continuiamo a voler trasmettere”.

“La VTT è una delle eccellenze del nostro territorio – ha precisato nel suo intervento il sindaco di Lagnasco Roberto Dalmazzo e coloro che l’hanno pensata, costruita e condotta meritano il nostro plauso e il totale appoggio. Si tratta di un vero e proprio valore aggiunto per la nostra cittadina che anche grazie alla VTT è ormai conosciuta a livello regionale, nazionale e non solo”.

Con il ritorno a casa di Camilla Rosatello e del suo coach e fidanzato Francesco Bessire la VTT aprirà anche un canale dedicato agli allenamenti e alla base di appoggio per i giocatori professionisti, con tanto di servizi e foresteria a loro disposizione. Una sfida ulteriore per continuare a crescere e proporre servizi professionali e integrati. Con alle spalle i primi dieci anni la VTT guarda al futuro con rinnovato entusiasmo, lo stesso dei ragazzi che sono stati al centro della Festa di Fine Estate. La conclusione è toccata ancora una volta ad alcuni di loro, premiati per i risultati ottenuti nelle rispettive categorie dal direttore Enrico Gramaglia. Nello specifico il 2015 Giovanni Ferrato, il 2016 Attilio Gullino e la 2014 Marta Bruna. Alla base di tutto la passione, la competenza e l’aggiornamento. Non a caso nel fine settimana l’intero staff tecnico della VTT è stato presente al Simposio Nazionale della PTR in quel di Bergamo presso la Vavassori Tennis Academy, una delle prime realtà di settore in Italia quando ancora in pochi conoscevano il termine “Accademia”.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium