Economia - 26 ottobre 2021, 08:47

Cuneo: finanziati due nuovi impianti semaforici davanti all'Itis e al Grandis

Ieri sera (25 ottobre) il consiglio comunale ha approvato la variazione di bilancio presentata dalla vicesindaco Patrizia Manassero lo scorso 18 ottobre in commissione

Foto generica

Foto generica

È stata approvata con 20 voti favorevoli – e cinque astenuti – la variazione di bilancio presentata in consiglio comunale ieri sera (25 ottobre) dalla vicesindaco Patrizia Manassero. Già illustrata in una specifica commissione tenutasi il 18 ottobre scorso, la variazione contiene diverse misure, tra cui una correzione al bilancio da 400.000 euro per far fronte ai mancati introiti derivati dalle misure di sostegno alle attività produttive per realizzare e ampliare dehors e attività all’aperto e 4.140.000 euro da Regione ed Europa per la copertura di alcuni interventi dell’Agenda Urbana.

Siamo ad ottobre, ci stiamo avviando verso la fine dell’anno ma il nostro bilancio recepisce comunque numeri importanti – ha spiegato Manassero - : il PNRR e i fondi europei chiedono sempre più, all’amministrazione, di avere in cassetto visioni che possano sposarsi di conseguenza. Importante nella delibera è l’attenzione data al quartiere Cuneo Centro; intervenire sul recupero di beni pubblici significa aiutare a conferire al quartiere una nuova percezione di sicurezza e comunità”.

Il consigliere comunale Nello Fierro ha interpellato la giunta chiedendo spiegazioni sulla natura e l’utilizzo degli impianti semaforici la cui installazione davanti all’Itis e in corso IV Novembre risulta compresa tra le voci di spesa della delibera. A rispondere, Paola Olivero, che ha sottolineato come il secondo oltre alle normali qualità da semaforo potrà rilevare anche il passaggio con il rosso e il superamento dei limiti di velocità, mentre quello davanti al’Itis fungerà per ora soltanto da semaforo e da rilevatore di passaggio con il rosso.

Fin quando si orientano le risorse per piste ciclabili e cura del verde non ci possono essere obiezioni, così come non possono essercene relativamente alla sicurezza stradale e sanitaria. Importante l’intervento centrato nell’area di Cuneo Centro: è urgente e necessario intervenire, per dare al quartiere una progettualità e una nuova utilità” ha aggiunto ancora Fierro sottolineando poi – come il collega Giovanni Cerutti – come la delibera in commissione sia stata resa chiara e fruibile da tutti i consiglieri.

Simone Giraudi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU