Attualità - 01 marzo 2022, 13:10

Il Glocal Film Festival riparte con un omaggio a Fredo Valla

Dal 10 al 14 marzo la 21ª edizione della manifestazione che ha condiviso due anni difficili per il Covid. L’apertura dedicata all'autore occitano, mentre nella ricorrenza del centenario fenogliano verrà proiettato "Il Partigiano Johnny"

Fredo Valla

Fredo Valla

Cinque giorni di programmazione (dal 10 al 14 marzo) negli spazi del cinema Massimo. Per un totale di 68 film, 37 ospiti, due masterclass e tre eventi. "Perché il cinema vero è quello che si vede al cinema".

Torna, dopo due anni fuori dal comune, il Glocal Film Festival, arrivato alla sua 21esima edizione. Tenendo sempre aperta la sua finestra sulle cineprese che riprendono il Piemonte (ma non solo). "Gli ultimi due anni non sono stati particolarmente facili, per il cinema in generale e abbiamo dovuto rinunciare al festival del 2020 - dice Gabriele Diverio, direttore della manifestazione - mentre il 2021 è stato solo online. Quindi oggi vogliamo tornare lentamente alla normalità. È come per il nostro simbolo: un fiore che torna a crescere".

Quattro sezioni (e due omaggi)

Saranno quattro le sezioni competitive (panoramica doc, doc short, professione documentario e spazio Piemonte) mentre l'apertura sarà dedicato all'omaggio all'autore occitano - e cuneese, di Ostana - Fredo Valla, un appuntamento che coinvolgerà anche Villar Perosa (Cinema delle Valli) e Perosa Argentina (Villa Willy). Omaggio anche a Gherardo Gossi (sabato e lunedì), cui sarà consegnato il premio "Riserva Carlo Alberto". Nell'occasione, per la ricorrenza del centenario fenogliano, sarà proiettato anche "Il Partigiano Johnny".

Il caso del film girato via Zoom e coi cellulari

Una masterclass di Gossi - sabato mattina - spiegherà inoltre come è stato girato, durante il lockdown, "Il giorno e la notte": un film "a distanza", consegnando un cellulare ai vari attori e coordinandoli tramite Zoom.

Eventi e grandi ospiti

Prevista anche una tavola rotonda cui prenderanno parte tra gli altri anche Davide Ferrario (suoi Dopo Mezzanotte e Tutti giù per terra) e Daniele Gaglianone. Ma decisamente divertente si annuncia l'evento dedicato a "Ciau Bale", trasmissione comica televisiva di culto (anche se passata sempre solo sui canali minori) che ha visto tra i protagonisti anche quell'Andrea Zalone che da tempo è ormai al fianco di Maurizio Crozza per le sue trasmissioni comico-satiriche.Paese ospite di quest'anno sarà la Slovenia. Lunedì 14, infine, si terrà la serata di premiazione del Festival.

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU