/ Eventi

Spazio Annunci della tua città

Pannello solare,Veranda FIAMMA, Portabici FIAMMA 4 canaline, TV e decoder in mobiletto dedicato, Antenna digitale,...

Mi chiamo Andrea Panarese e sono un libraio antiquario. Acquisto libri antichi in Liguria e dintorni. Mi trovate anche...

Società di trasporti a Torino assume autista di scarrabile e bilico con patentino ADR. Inviare curriculum via mail ...

Strepitosa occasione composta da soggiorno più angolo cottura due camere ,,gran terrazzo più grande giardino...

Che tempo fa

Cerca nel web

Eventi | mercoledì 11 giugno 2014, 07:47

Presentazione progetto "Stampatingalera"

Venerdì 13 giugno la Bottega della Cooperativa Colibrì a Saluzzo ospita l ’ Associazione Sapori Reclusi per la presentazione di un originale progetto avviato nel carcere “ Morandi ” Saluzzo , 13 giugno 2014

La Cooperativa sociale Colibrì , con la sua Bottega del Mondo a Saluzzo ( via Volta 10 , sotto i Porti Scur) ospita venerdì 13 giugno alle ore 17:30 un incontro con l ’ Associazione Sapori R eclusi che presenterà il suo ultimo progetto, realizzato nel carcere “ Morandi ” .

“ STAMPATINGALERA ” è il primo laboratorio di stampa artistica FINE ART nato all’ interno di una casa di reclusione e interamente gestito da un gruppo di detenuti. Oltre agli aspetti della formazione e inserimento lavorativo, il progetto si propone di dare visibilità alle buone prassi realizzate nel carcere     “Morandi ” creando una vetrina innovativa per descrivere quello che può offrire all’esterno e promuovere tutte le attività lavorative già esistenti (ad esempio la produzione di birre della Cooperativa Pausa Cafè che si possono trova re anche nella Bottega Colibrì a Saluzzo).

L ’incontro nella Bottega Colibrì nasce dalla sensibilità che da sempre caratterizza il commercio equo e solidale verso le realtà (all ’estero e in Italia) che promuovono l ’ inclusione sociale , la dignità del lav oro e i diritti della persona .

Non a caso anche nelle Botteghe della Cooperativa sociale Colibrì si trovano prodotti dell ’ economia carceraria : quel “ Solidale Italiano ” frutto del lavoro di tante realtà che operano per favorire l'integrazione e per crea re nuove prospettive di lavoro e futuro per le persone svantaggiate. L ’ incontro è libero e gratuito.

c.s.

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore