Cronaca - 23 marzo 2020, 19:29

Borgo San Dalmazzo in lutto per la morte di Laura Berardengo, mamma del dottor Franco Armellini

Già vedova del dottor Carlo Armellini, anche lui medico di base a Borgo. Aveva 94 anni e tre figli: oltre a Franco anche Paolo, ex dirigente Michelin e Margit, insegnante alla scuola dell'infanzia di Santa Croce di Cervasca

Borgo San Dalmazzo in lutto per la morte di Laura Berardengo, mamma del dottor Franco Armellini

 

E' morta a Borgo San Dalmazzo, all'età di 94 anni, Laura Berardengo, vedova del dottore Carlo Armellini e mamma del medico di famiglia Franco.

Nata a Cuneo nel 1925, è vissuta nella guerra durante i bombardamenti in corso Dante.

Sposata con il Dott. Armellini, medico di Borgo San Dalmazzo e attiva insieme a lui nel suo studio medico fino alla pensione, sempre reperibile come i vecchi medici di una volta. Molto amata dalla sua famiglia, la sua casa di Borgo è sempre stata meta di raduni famigliari e pranzi di Natale.

Lascia 3 figli: il Dott. Franco Armellini, medico storico di Borgo come il papà, in qualità di dottore l’ha accompagnata nel suo cammino fino alle ultime ore; Paolo Armellini ex dirigente Michelin e Margit Armellini, insegnante alla scuola dell'infanzia di Santa Croce di Cervasca.

Le parole di Laura: "Io come nipote maggiore delle 3 ho sempre vissuto questa come la mia seconda casa in sua compagnia e l’abbiamo vista spegnersi piano piano causa morbo di Parkinson. Non solo una mamma, anche una nonna splendida e amorevole che ha saputo tenere unita in piedi la sua famiglia”.

La figlia Margit la vuole ricordare come “… una mamma premurosa che ha sempre accudito la sua famiglia come il bene più prezioso. Si è spenta tra le mura e l'affetto di casa sua, ha avuto la fortuna di avere sempre tutti vicini a lei”.

Il ricordo di suo figlio Paolo, ora vignettista e compositore di alcuni libri e poemetti “… con gesti gentili e delicati, senza mai urlare, senza strafare, hai saputo prenderci per mano e condurci alla vita.

I tuoi silenzi erano più sacri del vuoto parlare.

I tuoi sorrisi accendevano speranze e preludevano al perdono.

Ci era cara la tua eleganza, la tua semplicità".

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

SU