Attualità - 01 agosto 2022, 15:30

Cuneo dà l'ultimo saluto ad Aurelia Della Torre "simbolo dell'emancipazione femminile, donna solare, discreta buona e appassionata"

Vicepresidente provinciale di Confcommercio Imprese Cuneo, è mancata improvvisamente sabato 30 luglio. Oggi, lunedì 1° agosto, i funerali nella chiesa del Sacro Cuore

Cuneo dà l'ultimo saluto ad Aurelia Della Torre "simbolo dell'emancipazione femminile, donna solare, discreta buona e appassionata"

Grande partecipazione nella parrocchia del Sacro Cuore di Cuneo per i funerali di Aurelia Della Torre, scomparsa improvvisamente all'alba di sabato 30 luglio. La cerimonia si è svolta oggi pomeriggio, lunedì 1° agosto.

Aveva 72 anni ed era vicepresidente provinciale di Confcommercio Imprese Cuneo. Nella sua lunga carriera è stata punto di riferimento come terziario donna sia a livello provinciale che regionale, ma anche vicepresidente nazionale. Ha ricoperto il ruolo di presidente del Comitato provinciale per l'imprenditoria femminile, ed è stata consigliera per le Pari opportunità nel Comune di Cuneo negli anni '90.

All'ultimo saluto era presente il presidente di Confcommercio Cuneo Luca Chiapella con il direttore Marco Manfrinato, l'ex presidente della Camera di commercio di Cuneo Ferruccio Dardanello, il vicesindaco di Cuneo Luca Serale con gli assessori Alessandro Spedale e Sara Tomatis, il consigliere Giancarlo Boselli e l'ex assessora Franca Giordano, la deputata Monica Ciaburro, oltre a numerosi politici e rappresentanti di enti e istituzioni, cittadini, amici e parenti. 

Il parroco Don Giovanni Quaranta: "Siamo in tanti oggi per questa celebrazione di saluto e di commiato. Siamo vicini alla famiglia di Aurelia. Forse la cosa più preziosa, in un momento come questo, è il silenzio. Oggi ci siamo e domani... proprio come l'erba del campo. La nostra vita è grande, preziosa e fragile allo stesso tempo. Oggi salutiamo una mamma e una nonna conosciutissima in città, chiamata quasi all'improvviso a lasciare il cammino su questa terra. 'Siate pronti', dice il Signore, ma chi mai lo è? Nessuno di noi ha voglia di morire, è giusto che sia così. È giusto amare la vita. Aurelia di certo ha messo a frutto i suoi doni, si è sporcata le mani, era una donna impegnata. Questo le fa onore ed è da stimolo per noi a vivere appieno le nostre vite. Il tempo è prezioso, ma la vita ha senso nel momento in cui ti prendi cura degli altri".

L'ha ricordata Ferruccio Dardanello: "Aurelia era una grande donna, simbolo dell'emancipazione femminile, promotrice instancabile dell'imprenditoria in rosa. Donna solare, discreta buona e appassionata, sempre disponibile a lavorare per gli altri. Fai buon viaggio Aure".

Aurelia Della Torre lascia il marito Mauro Pregliasco, il figlio Luca con Carolina, i nipoti Martina e Tomas, la sorella Maria Teresa e il fratello Carlo. 

Cristina Mazzariello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU