/ Saluzzese

Saluzzese | 17 novembre 2022, 18:00

Zonta Saluzzo: il “No alla violenza sulla donna” con un programma che coinvolge la città

Iniziative intorno alla Giornata del 25 novembre. Sacchetti di carta con il messaggio contro la violenza, invito agli amministratori maschi a indossare la pettorina con la scritta “Giù le mani dalle donne” nel consiglio comunale del 30 novembre. Messa del vescovo Bodo in Duomo il 26 novembre

Zonta Saluzzo: il “No alla violenza sulla donna” con un programma che coinvolge la città

Come ogni anno, lo Zonta Club Saluzzo, in occasione del 25 novembre, "Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne", organizza un calendario di appuntamenti per sensibilizzare la cittadinanza sul tema.

Il fulcro sarà proprio venerdì 25. Come da anni verranno distribuiti, in tutte le panetterie della città, sacchetti per il pane su cui è in evidenza il messaggio: “La violenza non è pane quotidiano”. 

“La violenza è una malattia curabile” è invece la scritta sui sacchetti di carta (come ogni anno forniti da Icas) dentro cui le farmacie e parafarmacie metteranno i loro prodotti quel giorno. Nella stessa data il club fornirà ai bar e ristoranti della città bustine di zucchero di colore arancione sulle quali è stato apposto il logo “Zonta” e la frase “Zonta says no alla violenza sulle donne”.

Inoltre il messaggio che il sodalizio femminile vuol far arrivare verrà portato al mercato del sabato (il 26 novembre): verranno distribuiti sacchetti a tutte le bancarelle di frutta e verdura presenti nell’area mercatale, con l’invito significativo di Zonta rivolto alle donne: “Semina autostima, raccoglierai libertà ed indipendenza”.

"Quest’anno, a differenza di quanto effettuato gli scorsi anni - afferma la presidente Tiziana Somà - per i noti problemi di costo energetico, non essendo illuminati di colore arancione i principali monumenti cittadini è stato chiesto al Sindaco, al Presidente del consiglio, agli Assessori e Consiglieri comunali di sesso maschile di indossare le pettorine con la scritta “Giù le mani dalle donne” durante il Consiglio comunale che si terrà il 30 novembre prossimo".  

“Con la l’iniziativa, intendiamo rimarcare l’esempio e la testimonianza anche dell’impegno istituzionale a contrasto del tragico fenomeno della violenza", aggiunge la vicepresidente Alessandra Piano.

Sempre il 25 novembre, informa il club, presso la Casa di Reclusione “Rodolfo Morandi” di Saluzzo sarà rispettato un minuto di silenzio in ricordo delle donne vittime di violenza, accompagnato da una breve riflessione sul fenomeno e dal 25 novembre al 10 dicembre, “Giornata Internazionale dei diritti umani”, sarà esposto a Palazzo Italia in piazza Cavour, uno striscione con il logo “Zonta” e la frase “Giù le mani dalle donne”.

Con il patrocinio del Comune di Saluzzo, in collaborazione con la Confcommercio, la Confartigianato e il Centro Commerciale Naturale di Saluzzo le vetrine dei negozi saranno allestite a tema con la locandina “Zonta says no alla violenza sulle donne”.

Il programma continuerà sabato 26 novembre, alle 18.30 in Duomo, con la messa celebrata dal vescovo Monsignor Bodo, in ricordo di tutte le donne vittima di violenza.

A chiusura del calendario il 30 novembre alle  21, presso il “Monastero della Stella” si terrà il concerto “Il giardino di Armida” arie e cantate barocche con Barbara Zanichelli soprano e Maurizio Fornero clavicembalo. Interverrà il professor Marco Piccat. Service della serata: raccolta fondi a favore delle donne vittima di violenza.

vilma brignone

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium