ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 23 aprile 2024, 16:46

Al Polo Agrifood del MIAC a Cuneo il workshop del progetto Guardians

Dario Vallauri: "Siamo in una fase di transizione, pensiamo a innovare le pmi nell'ottica della redditività e per renderle più competitive possibile"

Al Polo Agrifood del MIAC a Cuneo il workshop del progetto Guardians

Il Polo AGRIFOOD di Cuneo, in qualità di partner del progetto GUARDIANS, ha organizzato e promosso un partecipato workshop, presso la sede Miac, con l’obiettivo di affiancare le piccole-medie aziende agricole nelle sfide che sono chiamate ad affrontare per mantenere competitività nel mercato globale.

Un percorso incentivato dall’Unione Europea che, attraverso le successive riforme della Politica Agricola Comune (PAC), ha riconosciuto l’importanza cruciale dell’innovazione nei settori dell’agricoltura e dello sviluppo rurale. Il progetto GUARDIANS, finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del programma di ricerca e innovazione Horizon Europe, si basa sull’idea che anche piccole realtà agricole, se fornite e assistite con idonei strumenti, possono diventare custodi dei propri territori e concorrenti nel mercato globale.

L’evento ha suscitato notevole interesse e una partecipazione significativa, contando oltre 25 iscritti provenienti da una varietà di ambiti: rappresentanti di aziende agricole coinvolte nel progetto, accademici e ricercatori con competenze specifiche nel settore, rappresentanti di associazioni di categoria, membri di cooperative e consorzi, policy makers a livello locale e regionale, e altre figure chiave a rappresentanza dell’intera gamma di attori del settore agricolo. Una preziosa opportunità per mettere in luce le tecnologie innovative che caratterizzano il progetto, promuovendo un’innovazione responsabile e sostenibile nel settore anche attraverso l’allestimento di due tavoli di discussione da cui è emerso il ruolo cruciale della collaborazione e dell’empowerment degli agricoltori come partecipanti attivi nella creazione e nell’attuazione di soluzioni innovative.

«In questa fase di transizione, particolare attenzione deve essere dedicata all’innovazione tecnologica e alla collaborazione nel garantire la redditività delle piccole e medie aziende agricole dell’UE – ha sottolineato Dario Vallauri, responsabile Polo AGRIFOOD – . Questi sforzi non solo le rendono competitive in un settore tradizionale, ma le posizionano anche come custodi della comunità locale, svolgendo un ruolo fondamentale nella sfida dei cambiamenti climatici e della globalizzazione».

Nell’ambito del progetto GUARDIANS sono previste diverse soluzioni digitali ed innovative, pensate per coprire un’ampia serie di condizioni ambientali, climatiche e socioeconomiche in Europa. Sono stati selezionati 4 Paesi EU (Spagna, Italia, Svezia e Repubblica Ceca) e si è dato avvio a 6 progetti per un totale di 22 aziende e strutture agricole coinvolte. Il pilota italiano, a cura del Polo AGRIFOOD, è situato a Rivoira di Boves, individuato come sito dimostrativo di colture cerealicole e frutticole rappresentative delle produzioni agricole del Piemonte.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium