ELEZIONI REGIONALI
 / Eventi

Eventi | 23 aprile 2024, 19:11

Verzuolo celebra il 79° anniversario della Liberazione con un programma ricco di eventi e riflessioni

Dalla mostra "Eurohumor" alla "Fiaccolata per la pace e la libertà", un omaggio alla Resistenza e un monito per il futuro

Verzuolo celebra il 79° anniversario della Liberazione con un programma ricco di eventi e riflessioni

La parola “Libertà”, da cui parte una scia tricolore che va a formare la data 25 Aprile, sovrastando dei palloncini neri e grigi che esplodono come fumo da una mina per poi colorarsi di verde bianco volando nel cielo azzurro, sono illustrati sul programma per l’anniversario della Liberazione organizzato dal Comune di Verzuolo insieme all’Anpi Verzuolo-Valle Varaita.

E proprio l’Anpi ha scelto questo disegno realizzato da Camilla BallarioRim El Bovabi, Francesco Giolitti ed Emanuele Droetti dell’istituto comprensivo di Verzuolo per celebrare il 79esimo anniversario della Liberazione nell'ambito del progetto “Disegna il manifesto per il 25 Aprile”.

Il programma si è aperto ieri, lunedì 22 aprile a palazzo Drago, con l’inaugurazione della mostra  “Eurohumor: stanchi di guerra”, che sarà visitabile fino al 25 aprile.

Sono esposte un centinaio di opere grafico-pittoriche di artisti provenienti da tutti i Paesi del mondo, come un inno alla tolleranza e al rispetto delle diversità e per la pace.

Domani, mercoledì 24 aprile, torna la "Fiaccolata per la pace e la libertà” che si ritroverà alle 20,30 davanti alla chiesa di Santa Maria della Scala (inizio zona Paschero), per poi partire alle 21 dirigendosi verso il piazzale antistante la scuola dell’Infanzia (vicino a piazza Willy Burgo) dove alle 21,15 incontrerà la fiaccolata “Testimoni di Libertà” proveniente a piedi da Manta e Saluzzo.

L’arrivo è previsto al Parco della Resistenza.

Alle 21,30 a Palazzo Drago ci sarà il saluto del sindaco Giancarlo Panero e del presidente provinciale dell’Anpi Paolo Allemano.

A seguire il concerto “Venti5 d’Aprile” musica per la festa della Liberazione con Barabàn.

Il programma entra nel vivo giovedì 25 aprile, 79esimo anniversario della Liberazione che prevede alle 8 la messa alla cappella Madonna della Neve di Villanovetta e alle 10 commemorazione ufficiale al parco della Resistenza, alla presenza delle autorità del Consiglio comunale dei Ragazzi, delle associazioni verzuolesi e combattentistiche e degli alunni delle scuole primarie e secondarie del paese.

Alle 10,30 messa al campo.

Sono inseriti nello stesso programma altri due appuntamenti che si svolgeranno sempre giovedì 25 aprile.

Alle 13,30 a Venasca il “Gran Premio Liberazione”, organizzato dal team Vigor di Piasco gara di ciclismo amatoriale di 100 chilometri, con partenza e arrivo a Venasca. Il “Gran premio della montagna”, intitolato ai caduti e partigiani sarà in località Foresto a Villar San Costanzo.

Martedì 14 maggio alle 15 a palazzo Drago l’inaugurazione della mostra a conclusione del progetto “Mio nonno era partigiano”, che torna dopo la prima edizione dello scorso anno. Il  progetto è stato realizzato in collaborazione con le classi terze e gli insegnanti della scuola media Leonardo da Vinci di Verzuolo.

In contemporanea ci sarà l'esposizione dei disegni realizzati dagli alunni delle classi che hanno aderito al progetto dell’Anpi “Disegna il manifesto per il 25 Aprile”.

Le mostre rimarranno aperte fino a giovedì 16 maggio.

AMP

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium