/ Volley

Volley | 06 luglio 2024, 15:28

Oberto, Agapitòs e Chiaramello, tre Fiöi al servizio dell'A2: i nuovi "promossi" di Cuneo Volley si presentano [VIDEO]

Conferenza stampa in mattinata presso la sede dello sponsor Lab Travel. Il presidente Costamagna: "Azzerare la differenza tra Settore Giovanile e Prima Squadra. I giovani non sono un costo, ma un investimento"

I tre giovani del progetto Fiöi Oberto, Agapitòs e Chiaramello presentati alla stampa presso Lab Travel

I tre giovani del progetto Fiöi Oberto, Agapitòs e Chiaramello presentati alla stampa presso Lab Travel

Un altro triplice annuncio per il Cuneo Volley che ufficializza tre Fiöi cuneesi cresciuti nel settore giovanile biancoblù.

I tre giocatori, Simone Oberto, Nicola Agapitòs e Tommaso Chiaramello, sono stati presentati nella mattinata di oggi, sabato 6 luglio, nel corso di una conferenza stampa tenutasi presso Lab Travel di Cuneo, agenzia viaggi che da sempre affianca il proprio nome a quello di Cuneo.

Il suo titolare, l'ex storico presidente di Piemonte Volley Ezio Barroero, è un estimatore convinto dei giovani nello sport e lo ha rimarcato fermamente introducendo i tre nuovi ragazzi del vivaio biancoblu che saranno promossi in Prima Squadra. 

Poi è stata la volta dei ragazzi. Il primo Simone Oberto, già nel roster della prima squadra cuneese nella stagione 19/20 che torna dopo quattro anni di esperienza in giro per l’Italia, andando a ricoprire il ruolo di Libero.  

"Dopo 3 anni di esperienza nel nuovo ruolo di Libero mi sento pronto per il salto di qualità - le sue parole - e  farlo con la maglia della mia città sono sicuro sia la scelta migliore.

Simone sa che la concorrenza nel campionato di A2 sarà agguerritissima, ma si sente pronto: "Ho sempre seguito il campionato di A2, il cui livello negli ultimi anni si è alzato esponenzialmente, quest’anno ci sono molte squadre che hanno costruito dei roster importanti per ambire alle prime posizioni, quindi ci sarà da divertirsi. Dal prossimo campionato mi aspetto lotta aperta tra molte squadre per i primi posti in classifica e noi faremo di tutto per esserci e battagliare su ogni pallone".

Il secondo ritorno è quello di Nicola Agapitòs, schiacciatore classe 2005 con origini greche, nato e cresciuto a Cuneo  dove per quattro anni ha giocato nel vivaio biancoblù per poi andare a Treviso a concludere il percorso giovanile. 

Grande entusiasmo anche per lui, che al pari di tutti i compagni ha avuto parole di elogio per il coach Matteo Battocchio: "Ci siamo sentiti al telefono, sicuramente darò il mio massimo in ogni allenamento e in ogni occasione che si presenterà. Sono consapevole dell’alto livello del campionato e so di avere ancora molte cose da perfezionare, ma credo che al fianco di compagni più esperti e sotto la guida di coach Battocchio potrò migliorarmi molto"

Il terzo Fiöl ad entrare nel roster dell’A2 Cuneo Volley è il centrale Tommaso Chiaramello. Cresciuto nelle fila biancoblù, ha appena concluso il percorso giovanile con l’Under 19 ed è stato promosso in prima squadra: "Essere chiamato a far parte dell’A2 è stato emozionante - ha detto sicuro di sée mi ha reso molto orgoglioso, è per me una grandissima chance oltre che una conferma dei tanti sacrifici fatti finora"

Anche Tommaso si aspetta una stagione frizzante: "Mi aspetto soprattutto di imparare tantissimo, le giovanili sono belle e ho imparato tanto, ma sono mondi diversi. Avrò da lavorare sodo e non vedo l'ora"

E poi c'è l'emozione di giocare nel palazzetto della sua città: "Il palazzetto è un luogo fantastico e quando mi alleno lì sento tante emozioni. Non vedo l'ora di vedere il palazzetto pieno dal campo, sarà sicuramente un'emozione forte. Il mio desiderio è di vivere una bella stagione, pronto davvero a mettere tutto ciò che di buono ho da offrire".

La presentazione dei tre giovanissimi atleti è avvenuta sotto gli occhi del presidente di Cuneo Volley, Gabriele Costamagna, che alla fine ha voluto rimarcare con fermezza gli investimenti presenti e, soprattutto futuri della società attraverso il progetto Fiöi: "Ringrazio tutti gli allenatori che ci sono stati vicini fino a questo momento - le sue parole -, ma sono convinto che la decisione presa di introdurre figure a tempo pieno anche per i giovani vada nella giusta direzione per il futuro societario. L'obiettivo è quello di azzerare la differenza con la Prima squadra, con l'introduzione di un preparatore atletico per i ragazzi, ma anche con una figura full time che seguirà i ragazzi in foresteria. Mentre in tutta Italia si vede al settore giovanile come un costo, io continuo a sostenere che resta invece un investimento".

Infine, il direttore sportivo di Cuneo, Paolo Brugiafreddo, al quale abbiamo chiesto il grado di soddisfazione personale nella costruzione della squadra per il torneo cadetto 2024/2025.

 

 

Cesare Mandrile

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium