/ Agricoltura

Agricoltura | 29 marzo 2021, 12:30

E se fosse una pecora nana a prendersi cura del tuo spazio verde?

Il nome è geniale, il risultato garantito: con il Bècespugliatore scopri il modo più naturale, conveniente ed educativo per mantenere in forma frutteti, campi, giardini privati e aree verdi aziendali

E se fosse una pecora nana a prendersi cura del tuo spazio verde?

Una scelta che guarda al passato, ma che è assolutamente innovativa. Una pratica vecchia cent’anni, ma anche attualissima pensando a una frutticoltura sempre più caratterizzata da frutteti intensivi. Un ritorno alle origini che sa di progresso.

In una parola: il Bècespugliatore, un nome geniale per raccontare come un (più o meno numeroso) gregge di pecore nane possa tagliare il vostro prato secondo natura tenendolo in perfette condizioni in modo totalmente naturale.

Tutto è cominciato dodici anni fa, all’ombra di un grande castagno da frutta: lì, per la prima volta, ho visto e colto l’interazione tra animale e campo, toccando con mano i preziosi benefici sia per le coltivazioni, sia per il lavoro dell’azienda”: Giuliano Fino, imprenditore agricolo, ha trasformato quella scintilla prima in un’opportunità per sé stesso e adesso è pronto a metterla a disposizione di tutti. Ha cominciato con una pecora nana all’ombra di un grande castagno, due anni dopo un vero e proprio gregge “occupava” il parco fotovoltaico a terra della sua azienda di Revello confermandosi un perfetto decespugliatore naturale e in grado di tenere il campo in perfette condizioni.

Quella è stata la (seconda) svolta. Mi sono detto: perché non provare a fare la stessa cosa anche in un frutteto non trattato come il kiwi?”. D’altronde, per un’azienda completamente biologica come la mia poter rinunciare, oltre ai prodotti chimici, anche a decespugliatori e trincini meccanici rappresenta un guadagno in termini sia di qualità del lavoro, sia del prodotto”.

I benefici sono stati immediati anche in questo caso: le pecore non entrano in contatto con i tronchi delle piante, concimano completando il ciclo di vita del prato, tagliano l’erba in modo uniforme senza fare solchi o buche.

Per tutto questo tempo, Fino ha testato i risultati e goduto dei benefici e anche grazie ai Bècespugliatori la sua azienda ha ottenuto, negli anni, la certificazione biodinamica e oggi si fregia del marchio Demeter nella vendita della frutta. E adesso è pronto a dare in adozione le pecore del suo allevamento per condividere con tutti questa opportunità: che è perfetta per campi e frutteti, ma anche per giardini e parchi privati e per aree verdi aziendali.

In base alla metratura sarà consigliato un numero di pecore adatto (fino a 1.000 mq, per esempio, sono necessarie due pecore, un maschio e una femmina) e a tutti i clienti sarà garantito un servizio di assistenza telefonica e di assistenza veterinaria in loco convenzionata.

Perché scegliere il Bècespugliatore? "Perché è una soluzione naturale, che permette di completare il ciclo di vita del prato; perché garantisce un taglio perfetto, le pecore rasano l’erba uniformemente anche vicino a tronchi e fusti; perché rispetta il terreno, le pecore infatti sono leggere e camminando non formano buche nel terreno; perché è super resistente, le pecore appartengono a una razza montana (pecore nane d'Ouessant) e quindi sopportano i terreni in pendenza e un’ampia escursione termica; e anche perché è uno strumento educativo, soprattutto per i bambini, poiché permette di insegnare loro a prendersi cura di un animale e di conoscere i processi di vita della natura".

Non sono gli unici motivi, gli altri li potrete scoprire visitando il sito www.becespugliatore.it.

Informazione Pubblicitaria

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium