/ Solidarietà

Solidarietà | 30 novembre 2021, 15:03

Emmaus Cuneo organizza una vendita straordinaria ed ecosolidale

Nella giornata del 4 dicembre, nel negozio di via Dronero e alla mellana di Boves

Emmaus Cuneo organizza una vendita straordinaria ed ecosolidale

Sabato 4 dicembre Emmaus organizza, presso i propri mercatini solidali di Boves (via Mellana, 55, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18) e di Cuneo (via Dronero, 6/A, dalle 15,30 alle 19), una vendita straordinaria di solidarietà a favore dei profughi della cosiddetta Rotta balcanica e della popolazione afghana.

Nella sede di Boves, oltre all’esposizione straordinaria di oggetti particolari e da collezionismo, addobbi e oggetti natalizi, verranno effettuati – solo nella giornata del 4 dicembre e tranne alcuni pezzi – anche degli sconti sui mobili, sugli oggetti, sull’abbigliamento, sui lampadari dal 20 al 50%.

Le iniziative di solidarietà previste e le raccolte fondi collegate verranno presentate la sera prima, venerdì 3 dicembre (alle ore 21), in un incontro pubblico organizzato presso il Teatro Borelli di Boves. L’evento, organizzato in collaborazione con la Scuola di pace e l’Associazione Qui e Là di Boves, avrà come titolo Afghanistan: la resistenza delle donne. Interverrà per l’occasione Anna Santarello, attivista CISDA (Coordinamento Italiano Sostegno Donne Afghane Onlus).

L’ingresso all’evento di Boves è libero fino a esaurimento posti e dietro presentazione del Green Pass; per quanto riguarda invece la vendita straordinaria del 4 dicembre l’ingresso è libero ma non sarà necessario il Green Pass. 

Per tutte e due le iniziative è naturalmente richiesto il rigoroso rispetto delle normative vigenti di contrasto al Covid (in particolare mascherine e distanziamento fisico).

Emmaus Cuneo è un’organizzazione di volontariato che da trent’anni costituisce il principale punto di riferimento provinciale di quella che attualmente viene chiamata economia circolare, realizzata tramite la propria attività di raccolta, selezione, riciclaggio e rivalorizzazione di materiale usato. Nell’attività sono inoltre coinvolte direttamente le persone della comunità di vita che Emmaus gestisce. Per mezzo della comunità e dell’attività le persone recuperano la propria dignità, escono dal circuito assistenziale e contribuiscono, insieme agli altri volontari dell’associazione, all’autofinanziamento e al sostegno a iniziative di solidarietà a livello locale, nazionale e internazionale.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium