/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | domenica 17 dicembre 2017, 04:28

Incidente mortale a Limone Piemonte, sotto la pista del Cabanaira

Dopo ore di ricerca nella notte, un ragazzo di Manta, di 32 anni è stato recuperato ormai senza vita, nel vallone fuori pista. Sono in corso le indagini per appurare le cause del sinistro

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

È stato ritrovato a decine di metri sotto la pista della Cabanaira a Limone Piemonte, dopo ore di ricerca, al buio e con temperature glaciali, il corpo ormai senza vita di Cristian Sanfilippo, un ragazzo di 32 anni, nato a Saluzzo, che vive a Manta.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il 32enne era arrivato sulle piste sabato 16 dicembre, da solo e, per cause ancora in via di accertamento, è morto lungo un fuoripista, nel Vallone Cabanaira

Nessun testimone ha assistito all'incidente e quindi l'allarme è scattato diverse ore dopo, ossia quando nel tardo pomeriggio di ieri, la famiglia non lo ha visto rientrare a casa e non riusciva a contattarlo via cellulare, così ha avvertito i carabinieri. Immediatamente sono partite le ricerche, nonostante il buio, componendo in pochi minuti un gruppo di ricerca, costituito dagli uomini del soccorso alpino di Limone Piemonte, Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza. Inoltre hanno preso parte alla ricerca e al recupero della salma, anche i vigili del fuoco.

Per prima cosa è stata ritrovata la vettura del giovane di Manta, parcheggiata a quota 1400, con dentro i suoi vestiti, segno che lo sciatore non aveva fatto ritorno dalle piste. Il corpo di Cristian Sanfilippo è stato ritrovato dopo l'una di notte, ormai senza vita, proprio sotto la pista del Cabanaira. La dinamica dell'incidente non è ancora chiara, anche perché nella notte è stato impossibile effettuare dei rilievi. Il ragazzo potrebbe essere caduto e quindi scivolato per decine di metri, oppure potrebbe essersi avventurato lungo il fuoripista.

Saranno le indagini a stabilirlo, così come probabilmente sarà l'autopsia a stabilire le cause del decesso, ossia se Cristian Sanfilippo è morto immediatamente oppure no, per le fratture riportate ed i violenti colpi subiti durante la caduta. Il corpo di C.S. è stato portato nella camera mortuaria, a disposizione dell'autorità giudiziaria. Nella mattinata di oggi - domenica 17 dicembre - saranno effettuati gli accertamenti che nella notte non è stato possibile fare.

Cristian, amante dello sci, è molto conosciuto a Manta, anche per la sua attività di volontario nella associazione Giari ntussià.





NaMur

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore